ARRESTATI UN GIUDICE,UN POLITICANTE PDL E UN AVVOCATO. TODOS DELINQUENTES A DESTRA.

‘Ndrangheta, maxiblitz
da Milano a Reggio Calabria

“Un giudice aiutava le ‘ndrine calabresi” secondo il pm Ilda Boccassini che ha disposto l’inchiesta. La Dda milanese fa arrestare, Vincenzo Giglio, presidente della sezione “Misure di prevenzione” del Tribunale di Reggio Calabria, un consigliere regionale pdl e un avvocato milanese

'Ndrangheta, maxiblitz da Milano a Reggio Calabria Il pm Ilda Boccassini

MILANO – Maxiblitz contro la zona grigia della ‘ndrangheta. Da Milano a Reggio Calabria, una maxi operazione è scattata questa mattina contro affiliati alla famiglia Valle-Lampada, ma anche contro una serie di professionisti che

li aiutavano con i propri servigi. Coinvolti anche un rappresentante delle forze dell’ordine lombardo, un politico calabrese e un magistrato. L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini. L’ordinanza di custodia cautelare è firmata dal gip Giuseppe Gennari.

A Vincenzo Giglio, 51 anni, presidente anche di Corte d’Assise, esponente di spicco di «Magistratura democratica», docente di diritto penale all’Università statale Mediterranea di Reggio Calabria, il procuratore aggiunto milanese Ilda Boccassini e i sostituti procuratori Paolo Storari e Alessandra Dolci contestano le ipotesi di reato di “corruzione” e di “favoreggiamento personale” di un esponente del clan Lampada, con l’aggravante di aver commesso questi reati “al fine di agevolare le attività” dell’organizzazione mafiosa.

Il consigliere reginale calabrese arrestato è Franco Morelli del Pdl. La polizia si trova ancora all’interno del consiglio regionale. Morelli è il secondo consigliere arrestato dopo Santi Zappalà.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento