I MISTERI DELLE STRAGI

Un milione di dollari per insabbiare lo scoop di Borsellino su Berlusconi, Dell’Utri e la mafia

Un emissario Fininvest offrì soldi per censurare l’intervista a Canal Plus del magistrato, che accusava apertamente il boss Vittorio Mangano e confermava i suoi rapporti con il braccio destro del Cavaliere: filmata poco prima della morte del giudice eroe, fu tenuta segreta per due anni, fino a dopo le elezioni del 1994. A riaprire il caso sono le rivelazioni in punto di morte del giornalista francese Fabrizio Calvi: «So chi è stato il traditore»di Paolo Biondani e Leo Sisti

27 DICEMBRE 2021 

Un milione di dollari. In cambio dei nastri integrali di un video-documentario su Silvio Berlusconi e Cosa nostra: cinquanta ore di filmati, con un’intervista clamorosa a Paolo Borsellino. Uno dei tanti misteri legati all’assassinio del magistrato simbolo della lotta alla mafia riguarda uno scoop televisivo che fu tenuto segreto per due anni. Nell’intervista concessa a due giornalisti francesi nel 1992, poco prima di esser ucciso, Borsellino accusava apertamente Vittorio Mangano, il boss di Palermo che fu assunto da Berlusconi ad Arcore, e confermava i suoi rapporti con Marcello Dell’Utri, l’ex senatore e top manager del gruppo Fininvest poi condannato per mafia. (da Repubblica-Espresso)

Personalmente ne ho scritto parecchio ed ho postato numerose volte anche sui social quell’intervista che in Italia non ha mai visto nessuno. Borsellino faceva chiaramente i nomi dei mandanti delle stragi ’92/’93, che furono gli stessi del suo barbaro assassinio. E Mangano no era “stato assunto” da Berlusconi, ma piazzato in casa sua da Riina come garanzia che i 73 miliardi dati in usura a Silvio per acquistare Rete4 dalla Mondadori non facessero la stessa fine dei 33 miliardi prestatigli da Bontade per comprare Italia 1 e MAI PIÙ RESI (visto che Bontade fu assassinato dallo stesso Riina o da suo cognato Leoluca Bagarella)

SAPEVA TROPPE COSE. MOLTE ERANO ANNOTATE NELLA SUA FAMOSA “AGENDINA ROSSA” CHE I SERVIZI DEVIATI FECERO SPARIRE.

ECCOLA:

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter