Il bamboccione al potere

di Marco Bracconi

Chiunque abbia cresciuto dei figli sa che c’è una età in cui la colpa è sempre di qualcun altro. Se si va male a scuola è perché il professore è stronzo, se si perde la partita è colpa dell’arbitro cornuto, se si va a sbattere col motorino è perché il comune non ripara le buche.

E’ una età particolare, che va assecondata con pazienza, e ai poveri genitori non resta che continuare a spiegare che la colpa, se le cose non vanno come dovrebbero, non è sempre degli altri.

Silvio Berlusconi sta appunto attraversando questa delicata fase del suo sviluppo.

Se nessuno apprezza il suo straordinario lavoro in Abruzzo perché c’è chi butta fango. Se a Napoli si farà Natale tra i rifiuti è perché c’è una manovra contro di lui. Se in pochi gli riconoscono il ruolo di grande capo della politica estera europea è perché la stampa internazionale si fa dettare i pezzi da Di Pietro. Se il debito pubblico sale ancora è perché qualcuno lo ha fatto salire prima di lui.

Quando l’adolescente si comporta così, i bravi genitori gli tolgono il motorino o lo spediscono a ripetizioni di greco e latino. Ma in Italia, si sa, i papà e le mamme sono molli come pasta di sale. E coccolano fieri il loro bamboccione, tutti contenti se il pargolo – piangendo e fottendo – finisce a Palazzo Chigi, e domani al Quirinale.

°°° Naturalmente, io non credo affatto che questo delinquente malato di mente possa mai andare al Quirinale. Primo perché ormai è fottuto, secondo perché se Vendola riesce  ad evitare le imboscate delle caccole del Pd e ad unificare la sinistra piglierà il doppio dei voti di mafiolo e si tornerà a vivere in un paese normale. Però è fuor dfi dubbio, e l’ho scritto decinaia di volte, che silvio berlusconi ha il cervello di un ragazzino ritardato di 12 anni. Lo stesso cervellino insano di coloro che gli credono e lo votano.

CHE NATALE DI MERDA!

natale di merda

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter