La “culona inchiavabile” voleva richiamare l’ambasciatore

Insulti a Merkel, Berlino
voleva richiamare l’ambasciatore

Angela Merkel preoccupata

Ritiro simbolico, per un giorno, dell’ambasciatore a Roma. Sarebbe stata questa la misura che il governo tedesco stava per prendere come reazione al giudizio che Silvio Berlusconi avrebbe espresso su Angela Merkel. Reazione scongiurata, scrive la Velina Rossa, solo grazie all’intervento di Giorgio Napolitano.

«Negli ambienti diplomatici – scrive il foglio quotidiano distribuito alla Camera – il caso Berlusconi-Merkel non è del tutto archiviato, anche se ufficialmente il giudizio espresso dal premier sulla cancelliera non è stato reso pubblico dagli atti dell’indagine barese. Ma ci risulta che da Berlino avevano deciso di richiamare per un giorno, simbolicamente, il loro ambasciatore a Roma, il quale ha prontamente avvertito la Farnesina che ha a sua volta subito informato il Presidente della Repubblica. Quest’ultimo – scrive la Velina Rossa- si sarebbe subito prodigato a mettersi in contatto con il proprio omologo tedesco per scongiurare questo incidente in questo momento critico».

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento