La trappola Marrazzo

Ecco che è provato, al di là di ogni ragionevole dubbio: il trappolone a Marazzo è stato teso e fatto scattare da Berlusconi. Basta leggere i giornali e ascoltare i pappagallini ammaestrati e

invertebrati  sche sciamano in tutte le tv. Da bondi a cicchitto, da gasparri a calderoli: tutti a fingere una pietas che non conoscono. Tutti a spazzare la merda con la parola d’ordine: Visto? Ognuno ha i suoi scheletri. Voi avete fatto tanto casino sul fatto che a Berlusconi piacciono le donne, ed ecco che si scopre  una sinistra che va coi viados.”

Eh, no, ciccini belli! Intanto, Marrazzo è un signore che si è dimesso immediatamente con tante scuse e NON E’ LA SINISTRA! Mentre Berlusconi è la destra. Senza di lui, senza i suoi loschi traffici, senza i suoi volgari (e pagatissimi) accordi sottobanco, non esisterebbe questa destra italiota. Marrazzo non aveva nelle mani le sorti e il destino di un’intera nazione. Berlusconi sì. Marrazzo per la sua regione ha lavorato benissimo, Berlusconi, per la terza volta in sedici anni, sta devastando completamente l’Italia intera: in casa e all’estero.

Quindi, CALMA! Non è vero che sinistra e destra siano UGUALI. Ci sono differenze come tra il giorno assolato e la notte più buia.  Basterebbe controllare il lavoro fatto dai Chiamparino, Errani, dal sindaco di Firenze e paragonarli al disfacimento e alle ruberie degli amministratori di destra di Fondi, Palermo, Catania, Messina…

Quindi, tornate al vostro posto, cari pappagallini: NELLE FOGNE!

DESTRONZI, BECCATEVI QUESTO!

piccione-cacata

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter