Le rapine e i disastri della massoneria sardegnola. A Iglesias c’erano tre ospedali di eccellenza e arrivavano paienti da tutta Italia. Ora hanno sfasciato tutto e portato gran parte dei reparti alla macelleria #sirai di Carbonia. Una procura che indaghi?

L’ex ospedale “Fratelli Crobu” a Iglesias: da eccellenza della sanità a simbolo dell’abbandono

La Regione lascia le valutazioni al momento in cui sarà istituita l’Asl del Sulcis Iglesiente.
l ex ospedale fratelli crobu (foto cinzia simbula)
L’ex ospedale “Fratelli Crobu” (foto Cinzia Simbula)

Da emblema della sanità efficiente a struttura in abbandono. Il destino dell’ex ospedale pediatrico “Fratelli Crobu”, a Iglesias, è stato segnato già diversi anni fa, ma ora che anche l’ultimo servizio sanitario (la zooantropologia assistita, una forma più ampia della pet therapy) ha dovuto cambiare casa perché infiltrazioni d’acqua e crolli erano all’ordine del giorno, sono ancora più evidenti i segni dell’incuria. Anche Forestas (agenzia regionale che dipende dall’assessorato della Difesa dell’ambiente cui erano stati assegnati due piani) dovrà fare, a breve, le valigie per gli stessi motivi.

Sono in molti a chiedersi quali saranno le sorti della mega struttura immersa nel verde di Canonica, a due passi dal lago Corsi (o diga Punta Gennarta). Rientra nelle proprietà dell’Ats, quindi Regione, e ne fa parte un complesso di immobili valutato circa 7 milioni e mezzo di euro.

Segni di crolli (foto Cinzia Simbula)
Segni di crolli (foto Cinzia Simbula)

Il sindaco, Mauro Usai, auspica il confronto con il territorio e la vedrebbe bene come struttura ricettiva abbinata alle attività sportive, considerato il contesto paesaggistico in cui è inserito l’immobile. C’è chi (come Giorgio Madeddu, medico e responsabile scientifico dell’associazione Amici della vita) vorrebbe diventasse un riferimento per il cosiddetto “turismo accessibile”, rivolto a disabili e anziani.

Pericoli nell'ex ospedale (foto Cinzia Simbula)
Pericoli nell’ex ospedale (foto Cinzia Simbula)

La Regione lascia le valutazioni al momento in cui sarà istituita l’Asl del Sulcis Iglesiente, come conferma Mario Nieddu, assessore alla Sanità: “Stiamo effettuando una ricognizione su tutti gli immobili nella disponibilità di Ats. Per ciò che riguarda il futuro dell’ex ospedale Crobu, non appena sarà istituita l’Asl del Sulcis-Iglesiente, così come previsto nella riforma sanitaria, faremo le opportune valutazioni, partendo sempre dal presupposto che ogni decisione sarà concordata con il territorio”. (CAZZARI INCOMPETENTI!)

https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/sulcis-iglesiente/2020/01/13/l-ex-ospedale-fratelli-crobu-a-iglesias-da-eccellenza-della-sanit-136-974931.html
Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento