Lo scrivo da anni: la ‘ndrangheta in Lombardia gestisce ristoranti e pizzerie da almeno 40 anni e sapete chi era il loro cliente più assiduo… a scrocco, naturalmente? #matteosalvini. La donna del boss Coco Trovato era una mia carissima amica e so tutto.

Il franchising delle pizzerie nelle mani delle cosche: “Apro i locali solo perchè ci siete voi”

Il franchising delle pizzerie nelle mani delle cosche: "Apro i locali solo perchè ci siete voi"

(fotogramma)

Nove arresti, operazione nel Nord Italia. Sequestrati oltre 10 milioni di euro e le quote societarie di alcuni ristoranti della catena di pizzerie “Giro-pizza” Tourlè

Avrebbero gestito i ristoranti appartenenti alla nota catena di ‘giro-pizza’ Tourlé, marchio “in franchising”, nel Nord Italia con “meccanismi propri della criminalità organizzata nella gestione delle attività commerciali”, attraverso intimidazioni, prestanome, professionisti, e al “vertice” ci sarebbe stato Giuseppe Carvelli, pluripregiudicato per narcotraffico “vicino” alle cosche calabresi. Lo scrive il gip di Milano Natalia Imarisio nell’ ordinanza sul blitz che ha portato a 9 arresti. Proprio in occasione dell’apertura dell’ultima filiale, nel capoluogo piemontese, la polizia lo intercetta mentre invia un messaggio chiaro al direttore di sala (anche lui indagato) per chiarire la sua posizione: “Io sono uno che non si fa dei problemi, ma li crea”. Una minaccia palese per riaffermare il suo ruolo, che va associata al contenuto di un’altra intercettazione, in cui Carvelli parla con i rappresentanti della criminalità organizzata calabrese spiegando: “Sto aprendo questa pizzeria solo perche’ ci siete voi”. Chiari dunque i contatti con la ‘Ndrangheta, mantenuti nonostante gli anni di carcere gia’ scontati a partire del 2008, quando gli fu notificato che doveva scontare 20 anni.

Nell’ordinanza si legge che Carvelli, ora tornato in carcere, “con fine pena al 2026″ quattro anni fa è stato ammesso “al lavoro esterno” alle dipendenze di una cooperativa a Bollate (Milano) e dal marzo 2017 beneficiava “dell’affidamento in prova ai servizi sociali”.

https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/11/08/news/ristoranti_milano_cosche_calabresi-240562712/?ref=RHRS-BH-I240562803-C6-P3-S1.6-T1

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un Commento