Ma continuate pure a sottovalutare, a giustificare, a riderne, a definirle “goliardate”…

Goliardata uno: 

“Juden”: imbrattata la porta di casa del figlio di Lidia Rolfi, la testimone di Ravensbruck. Reazioni di sdegno. Presidio antifascista

https://www.lastampa.it/cuneo/2020/01/24/news/juden-e-la-stella-di-davide-imbrattata-la-porta-di-casa-di-aldo-rolfi-figlio-di-lidia-la-testimone-del-lager-di-ravensbruck-1.38375857

Goliardata due:

“”Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare“.

Goliardata tre: 

Risultati immagini per leggi razziali mussoliniRisultati immagini per leggi razziali mussoliniRisultati immagini per leggi razziali mussolini

Goliardata quattro: 

Risultati immagini per campi concentramento nazisti

 

FINE DELLE GOLIARDATE:

Risultati immagini per NAZISTI VINTI PRIGIONIERIRisultati immagini per NAZISTI VINTI PRIGIONIERIRisultati immagini per piazzale loretoRisultati immagini per piazzale loreto

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter