Ricevo dall’amico Michel e pubblico

Gianni Morandi Belen e Canalis, sfuma la missione al fronte con La Russa

Il Festival di Sanremo 2011 (trash/Pop che più trash non si puo) avrebbe dovuto prendere il via dall’Afghanistan.
Ve lo immaginate il ritorno mediatico gossiparo? Dagospia scatenato ? Novella 2000 che si svena per la trasferta,Cinecittà mobilitata per le scenografie ? Bruno Vespa che presenta il plastico dell’evento? Emilio Fede che sogna di distribuire medaglie e finisce a pacche o manine morte sul posteriore delle inviate speciali…? Minzolini con l’elmetto e un servizievole afgano in turbante che gli regge il Martini…?
NoooooOOOOO !
Milano libera che “intervista” dietro le quinte Minzolini mentre abbraccia affettuosamente Emilio Fede…?
Secondo il quotidiano Il Secolo XIX, infatti, il ministro della Difesa Ignazio La Russa aveva pensato bene di “spedire al fronte” Gianni Morandi, Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis…
Considerazione surreal grottesca:gli americani non vedono l’ora di togliersi dalle palle mà per Sanremo ce n’è uno,un tal George Clooney (che di cinema e guerre non capisce un cazzo,mica è Speilberg…) e ci spedisce la fidanzata in Afganistan…!
Ecco Ignazio voleva fare un colpaccio mediatico “universale”,stupire anche gli americani..quelli di Litle Italy !
Su Facebook e nella blogosfera c’è chi la pensa diversamente…in Afganista vorrebbero spedirci il figlio Geronimo e amici…
” Finché la guerra sarà considerata una cosa malvagia, conserverà il suo fascino. Quando sarà considerata volgare, cesserà di essere popolare. ” Ignazio sembra faccia del suo meglio per ribaltare l’aforisma di Oscar Wilde !
Non c’è il minimo dubbio il nostro Ministro alla Difesa Ignazio La Russa và spesso al cinema,ne ho quasi la certezza,ne trae ispirazione tanto da rievocare nettamente Apocalypse Now di Francis Ford Coppola del 1979 e tratto dal libro di Joseph Conrad:” Au cœur des ténèbres” (Heart of Darkness) Nel film ve le ricordate le starlette che danzano e sculettano davanti alla sterminata platea di marines assatanati…?
Lui ha avuto la stessa idea,cioè forse Coppola l’ha copiata da Ignazio o La Russa non ha bene afferrato la metafora (…)La foto qui in basso ve la dice lunga su quel famoso show tutto sommato “civile” affatto ironico,surreale se pensiamo che i giapponesi dopo l’invasione “civilizzatrice” della Cina schiavizzarono centomila e più donne definite di “conforto” mettendole a disposizione delle truppe di occupazione nei bordelli di guerra (…) il contenzioso è ancora aperto.
E se ben ricordo Ignazio e la sua destra hanno sempre nutrito una certa simpatia per i bordelli (…) o le case chiuse,alle afgane presumo sia andata di lusso,film giapponesi in giro capaci di ispirarlo non ce n’è se si fà eccezzione per “L’impero dei sensi” un film del 1976, scritto e diretto da Nagisa Oshima, basato su un celebre episodio di cronaca avvenuto nel Giappone degli anni trenta.
(Roba che non puo certo ispirarlo,anzi glielo ammoscia semmai…)

Il lato ironico della cosa è che di allora rammento Jane Fonda che esibisce la sua solidarietà ai Vietcong (…) e oggi vedere un Morandi patriotico in Afganistan…” C’era un ragazzo che come me amava Eros e Vasco Rossi, e poi è finito a fare la guerra in Afghanistan ” bhè è un po surreale se non patetico,Belen (da qualche parte doveva pur sbatterla dopo i recenti flop) poi non ne parliamo: “PANEM ET CIRCENSES” per la truppa guardare e non toccare, mentre nei palazzi del potere in patria è assodato la toccatina si fà orgia sfrenata.
” Salò o le 120 giornate di Sodoma ” si emerge con le sue torride atmosfere decadenti… chissa se i nostri soldati ricevono li certa nostra “brutta” orribile stampa gossipara.
Ho scherzi a parte più che il trio il nostro “Settimo Cavalleria” avrebbe fatto ben altre richieste…diciamo attinenti all’equipaggiamento (…) non quello delle ragazze,che andate a pensare ?!
L’iniziativa era in progetto per il 6 gennaio (ho l’ironia della data poi…) sembra il pomeriggio natalizio presso l’Associazione nazionale dei Combattenti (1965) con la distribuzione dei regali ai bambini bisognosi !
Che sarebbe la truppa demoralizata da quei cattivi dei Talebani;infatti questi ringraziano e il regalo con tanto di sarcasmo,maccabro ce lo fanno loro,ci ammazzano un bravo ragazzo e tutto và gambe all’aria !
Povero Ignazio per una volta che una delle sue idee puo definirsi..Cult !
Diceva Otto von Bismarck ” La guerra è una cosa troppo seria per lasciarla ai militari. …” mà averla affidata a La Russa non mi pare poi un grande affare !

la-russa-pirla

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento