45 MILIONI DI EURO PER LA CARTA USATA DALLA CAMERA E DAL SENATO°°° Ma quanto cagano e quanto fanno cagare?!

LO STATO SPENDE 45 MILIONI DI EURO PER LA CARTA USATA DALLA CAMERA E DAL SENATO. E NEL PDL C’E’ CHI CHIEDE MENO SPRECHI…

pubblicata da Partigiani del Terzo Millennio il giorno sabato 27 agosto 2011 alle ore 20.43

ROMA – Le carte dei parlamentari ci costano 45 milioni di euro. E’ questo il calcolo fatto da Carlo Tecce, che l’ha riportato in un articolo sul Fatto Quotidiano.

A tanto ammonterebbero le spese per i fogli su cui vengono redatti i documenti di Camera e Senato. La fetta più importante della spesa, precisa Tecce, è concentrata a Montecitorio: l’appalto per la fornitura di carta ai deputati è stato vinto dall’impresa Carlo Colombo per la “modica” cifra di 38. 437.000 euro. Invece la gara del Senato è stata assegnata per “soli” 6,5 milioni.

Dunque, nonostante tutti i proclama sulla digitalizzazione degli atti pubblici (il ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, promise che tutti i documenti sarebbero stati consultabili online), la carta la fa ancora da padrona negli uffici della politica.

Eppure anche nella maggioranza c’è chi ha proposto una riduzione di queste spese: l’onorevole Roberto Marmo del Pdl, racconta Tecce, ha presentato un ordine del giorno in cui invitava i colleghi a risparmiare, utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalle nuove tecnologie.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

I mafiosi della camera con la faccia come il culo.

Oggi avrebbero voluto che si approvasse l’ennesima legge porcata ad personam per salvare il culo al mafionano, invece PER FORTUNA tutte le opposizioni hanno fatto ostruzionismo parlamentare. Si alzano le merde come reguzzoni (legaiolo razzista e genero) e il piduista ciquito banana che urlano ALLO SCANDALO! Perché le opposizioni hanno fatto perdere tempo-denaro e credibilità… SIC! Un altro verme coi mustacchi imponenti MAI LAVATI ha urlato VERGOGNA!

Quindi, per questi ladroni merdosi è una vergogna che l’opposizione parli di cose di interesse generalke e non è invece UNA VERGOGNA SANGUINOSA il fatto che queste merde asservite blocchino le istituzioni, e le infanghino, DA TRE ANNI solo ed esclusivamente per MISERABILI INTERESSI PROPRI: dato che berlusconi coi soldi rubati ed evasi al fisco LI PAGA MOLTO BENE PER SALVARE IL SUO CULO!

b.testa merda

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

E’ la mafia, bellezza!

Da Feltri un altro attacco a Fini

“C’è un dossier a luci rosse”

Sul Giornale un editoriale contro il presidente della Camera: “Non deleghi ai magistrati la giustizia politica, potrebbe svegliare il can che dorme”

°°° Ecco i soliti metodi mafiosi e ricattatori di silvio burlesquoni e dei suoi killer prezzolati. SENZA VERGOGNA!

LA SORELLINA  DI FELTRI

pescatore

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Forti Scoppi

TRENO ESPLOSO: MATTEOLI, A

VERTICI FS FIDUCIA GOVERNO

Gli attuali vertici delle Ferrovie dello Stato “godono della fiducia del Governo”. Lo ha ribadito il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Altero Matteoli, nel corso dell’informativa urgente alla Camera sulla sciagura ferroviaria di Viareggio. “I vertici delle Fs – ha sottolineato il ministro parlando in aula – sono stati nominati dal precedente Governo e godono della stima anche dell’attuale governo”.

°°° Ma… FS sta per FORTI  SCOPPI?

ansa_16156957_41550

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Che differenza!

Clima, la Camera Usa dice sì
ai tagli alle emissioni. Esulta Obama

La Camera dei Rappresentanti americana ha approvato per 219 voti a 212 la “Climate change bill”, che pone severi limiti alle emissioni di gas inquinanti: -17% entro il 2020 e -80% entro il 2050. La legge, che deve ancora essere approvata dal Senato, è considerata dalla amministrazione Obama una delle maggiori priorità della agenda del presidente americano.

°°° Ma quanto mi piacerebbe essere americano con un presidente-statista come Barack Obama. E a chi non piacerebbe? Qui invece dobbiamo sorbirci i deliri i un dittatorello da strapazzo, che straparla di energia nucleare, di zittire tutti, di ottimismo malato… mentre l’Italia va in crescente sfacelo, NON ABBIAMO PRESENTE NE’ FUTURO, e l’80% delle famiglie non arrivano a mettere insieme il pranzo con la cena dopo il 15 del mese. Rimpiangiamo amaramente Prodi, invidiamo chi ha Obama. E ci attacchiamo al cazzo.

accordo-sul-nucleare1

cazzaro_tremonti

obama-berlusconi-process11

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Ricevo e pubblico

Forse tratto in inganno da una bufala che gira in Rete, Franco Grillini da’ per fatta l’approvazione del cosiddetto “emendamento D’Alia” nellambito del pacchetto sicurezza.
Si tratta di una clamorosa inesattezza: l’emendamento, nato dall’esigenza di intervenire contro l’istigazione a delinquere e l’apologia di reato su internet, è stato abrogato dalla maggioranza in seconda lettura alla Camera e quindi non è presente all’interno del
provvedimento sulla sicurezza che verrà discusso questa settimana al Senato. Ricordo
che l’emendamento mirava solo a intervenire sui singoli reati, responsabilizzando
maggiormente i gestori dei siti e dei social network, senza alcuna volontà di censura o di
bavaglio alla Rete.

Ufficio Stampa Udc


°°° Bene. Meglio così. Vi siete risparmiati un fracco di mazzate.

SIAMO FELICI DI REGALARE QUESTO DIVERTENTE GIOCHINO A D’ALIA

sportivo

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter