Tanto pagano gli italiani

Tanto pagano gli italiani

di Maria Novella Oppo

Una cosa è certa: la sceneggiata leghista è molto più brutta della sceneggiata napoletana. Questione di interpretazione e di tradizione, ma soprattutto questione etica. Nella sceneggiata napoletana non ci sono secessioni dalla Storia e dalla cultura di una nazione. E soprattutto non ci sono ministri di un Paese che insultano e minacciano il Paese stesso facendosi forti di un patto con un vecchio sporcaccione. Non parliamo neanche dell’anziano Bossi che, di anno in anno, abbiamo visto in tv agitare il sempre più debole pugno contro l’Italia intera, tirando fuori dal cilindro il coniglio morto della secessione. Parliamo invece di Maroni, ministro dell’Interno che, come ha detto Bossi, ‘si occupa degli immigrati’ e manda i carabinieri contro gli italiani ‘provocatori’ che osano agitare il tricolore. Maroni ha detto che la Lega terrà in piedi Berlusconi finché lo dirà Umberto Bossi. O magari suo figlio, Trota I° di Padania, che, come ci ha informato Riccardo Iacona, guadagna tre volte lo stipendio di un governatore degli Stati Uniti. Tanto, pagano gli italiani…

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento