Vacanze in Sardegna? La solita storia… brutta.

Io sto a casa, dato che sono scannato, e per la prima estate in vita mia non ho nemmeno visto il mare. Ma ricevo migliaia di email, telefonate, e messaggi e quindi so bene come vanno le cose anche nella mia povera Terra. A cominciare dai messaggi dei miei conterroni che lavorano tutto l’anno, malpagati e malcagati, per potersi permettere qualche giorno di ferie anche senza grandi pretese.

Poveracci indigeni delle coste che risparmiano all’osso per permettersi almeno un giorno nell’interno e… cosa trovano? NULLA. Scarpinate al caldo, senza nessuna accoglienza, senza eventi, senza nemmeno un pazzo che faccia musica, senza una guida degna di questo nome. Girano a vuoto nelle loro mise improbabili, con la lingua di fuori per l’aria rarefatta e  gli occhi vacui; poi a mangiare un “pranzo tipico”… con il 70% del menu basato su prodotti in scadenza comprati all’Eurospin. Mosche a tavola che oscurano i cibi senza nessun pregio, servizio ipocritamente gentile ma senza professionalità, vino da battaglia, conto da fucilazione. Stessa cosa, anzi… peggio, con i pochi disperati che si avventurano qui dal continente, magari imbrogliati da qualche agenzia di filibustieri della mafia e da un “trenino verde” che dovrebbe far parte della lista internazionale delle persecuzioni  e delle torture peggiori.

No. I sardi non sono fatti per il turismo.

Non parliamo della devastazione berlusconiana che, per arricchirsi lui e la cosca ha tagliato tutto a tutti, e quindi non ci sono fondi per strutture e personale adeguato, non ci sono controlli per punire o evitare i delinquenti e le anomalie, non c’è professionalità da nessuna parte.

Ed ecco che si continua a cementificare con porcilaie indecenti, senza nessuna attenzione alla bioedilizia o all’arredo urbano, si continua a lasciare mano libera ai vandali… che continuano a rubare la sabbia rosa o le perle del sinis (Is Aruttas), o a rubare/menomare reperti archeologici, musei ridicoli senza personale né aria condizionata… chiusi. Uffici e assessori  per il turismo, costosissimi, inesistenti.

Insomma, il mio cuore sanguina e la voglia di imbracciare un mitra è davvero tanta.

No. I sardi non sono fatti per il turismo.

MA ABBIAMO ANCHE IL PEGGIOR GOVERNICCHIO DI TUTTI I TEMPI E DI TUTTO IL MONDO!

ASSESSORE AL TURISMO

ebete2

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento