Cosa scrivevo a Ottobre scorso

lunedì, ottobre 13, 2008

BUONGIORNO E BELLA SETTIMANA A TUTTI!

Cari miei, sono sveglio dalle cinque… forse ero troppo stanco, forse ho sbagliato a pigliare due caffè dopo pranzo o forse, più semplicemente, sono molto teso perché in queste settimane devo decidere se restare in Sardegna e dare il mio contributo per farla finalmente crescere o se andarmene definitivamente e non tornarci mai più.
Per esempio, mi sono rotto le palle di perdere tempo con sindaci e assessori ebeti, ignoranti, pavidi, ma saccenti e presuntuosi, inaffidabili, maleducati e ridicoli: affossatori e spopolatori dei loro comuni. Ora confido in Tore Cherchi, sindaco di Carbonia, che mi dicono essere DIVERSO dalla solita marmaglia. Speriamo: per lui, per la sua città, per me e per i miei amici in gamba… che aspettano una mia ripartenza per lavorare o per cambiare lavoro.
Per esempio, mi sono rotto i coglioni di vedere questo deserto culturale e questa assoluta mancanza di talenti nello spettacolo isolano: morto e sepolto, preda di ladruncoli che mandano sui palcoscenici solo dei malati di mente senza arte né parte. Così come le televisioni locali, tutte di livello infimo.

°°° A oggi, pare che il sindaco di Carbonia non sia diverso dagli altri. Con me, coi miei collaboratori, con chi lo ha eletto, con gli amici, con i suoi cittadini, si è comportato in maniera veramente indecente. Ci ha fatto perdere un anno di lavoro, di investimenti, di passione, ed ha privato la sua città della gioia di tornare a vivere e a guadagnare LAVORANDO!

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento