Alemanno, Rauti (moglie), Polverini, e altri fascisti ladroni e incapaci stanno derubando l’Italia

ISABELLA RAUTIISABELLA RAUTI 7- MARCHI, DA ALEMANNO ALLA RAUTI
Il Fatto
– Dal primo agosto scorso Sergio Marchi è diventato capo della segreteria di Isabella Rauti, consigliere regionale del Lazio e moglie di Gianni Alemanno. Chi è Marchi? È l’ex assessore ai Trasporti del Comune di Roma nella giunta dello stesso Alemanno, quello che pagò con la perdita della poltrona, lo scandalo della parentopoli dell’Atac.
Scandalo nel quale venne coinvolta la sua compagna (trasferita dalla Cotral, azienda del trasporto su gomma regionale a Met.ro, la società del Comune di Roma che gestiva la metropolitana di Roma, poco dopo l’insediamento dell’assessore), e diversi parenti degli uomini del suo staff (un posto in una società legata all’Atac fu ottenuto anche dal fratello della sua compagna). Ora, con uno stipendio di 86 mila euro lordi al mese, è il capo delle segreteria della Rauti che dice: “Lo conoscono da quando siamo ragazzini”.

°°° E chi se ne fotte?! Ma se questo ladrone si ruba 86 mila euro al mese… la gallina quanto si ruba? E per fare che?!

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento