Italioti sempre più ignoranti, vigliacchi, e razzisti

maroni-gasparri

“Sporco negro”, e via al pestaggio
12enne cubano picchiato da ragazzi italiani

L’aggressione in un Comune del Milanese: ricoverato col naso rotto e lesioni agli occhi. L’episodio denunciato dalla madre

°°° Non ci vuole molto a capire che si tratta di poveri decerebrati di famiglie destronze.  Solo i destronzi sono così razzisti e vigliacchi. Quando facevo le manifestazioni a Milano, alla fine degli anni sessanta, non era raro venire aggredito da sette/otto  squadristi con le catene e i bastoni. Ma io sono cresciuto per strada ed ero agile e picchiavo come un fabbro: non ci mettevo molto ad atterrarne un paio e mettere in fuga gli altri. Peggio andava a compagni cresciuti nella bambagia. Ma conoscevamo quasi tutti i fasci milanesi e riuscivamo sempre a beccarli e a fargliela pagare. Ricordo che una sera reclutai una squadra di sardi in una pizzeria e andammo a cercare i nostri nemici in San Babila… non vi dico com’è finita. Oggi i tempi sono cambiati, ma  questi episodi ormai sono quotidiani e- anche se sono istigati e protetti dal regime mafiofascista – al posto loro non tirerei troppo la corda.

 

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento