Acqua, la Consulta “salva” il referendum. Anche l’ultima porcata del mafionano è finita male.

http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/463137/

Acqua, stop della Corte Costituzionale:
“Non privatizzare il servizio pubblico”

«La sentenza – dicono i portavoce del movimento – esplicita chiaramente il vincolo referendario infranto con l’articolo 4 e dichiara che la legge approvata dal governo Berlusconi violava l’articolo 75 della Costituzione. Viene confermato quello che sostenemmo un anno fa, cioè come quel provvedimento reintroducesse la privatizzazione dei servizi pubblici e calpestasse la volontà dei cittadini»

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Acqua e caraffe filtranti: occhio alla salute e alle truffe!

merse anomalie dopo le analisi dei Nas: più povere di calcio e altri sali necessari

Caraffe filtranti, primi indagati «Peggiorano la qualità dell’acqua»

Accuse della Procura di Roma. I produttori: nessun rischio. Problema del deterioramento del filtro

ROMA - Sulla guerra per l’acqua potabile (minerale o filtrata?) che ormai investe una decina di procure – da Torino a Sassari, passando per Terni, Velletri e Santa Maria di Capua Vetere – la prima iniziativa viene da Roma. Tre mesi dopo la denuncia di Mineracqua contro i marchi di caraffe filtranti Brita, Auchan e Viviverde (Coop), i magistrati romani hanno deciso l’iscrizione nel registro degli indagati dei produttori del filtro di ultima generazione, una sorta di depuratore in dotazione alle ormai popolari brocche filtranti che, dalla Germania dove sono nate, hanno ampliato la loro fetta di mercato. Malgrado la discreta fama di qualità delle acque di rubinetto nostrane, finora avrebbero venduto circa un milione di esemplari complice un design accattivante e prezzi popolari.

L’iniziativa del pm Mario Dovinola è supportata da una

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lampedusa, sull’isola è allarme: l’acqua sta finendo°°° Non è il colmo per un’isoletta?

Questo dà la misura della “civiltà” dell’italietta: i sedicenti governanti si rubano miliardi di euro in appalti per le cricche, per una cosca come la NON protezione civile, per unj ponte inutile e pericolosissimo, per delle inaudite centrali nucleari anctiche e… non abbiamo nemmeno un impianto di DESALINIZZAZIONE dell’acqua marina. Peggio del 4° mondo!

maroni1

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter