Alberghi sardi

Come ogni anno, moltissimi amici da tutta Italia e da mezza Europa mi chiedono un consiglio e un aiuto per prenotazioni  in posti poco affollati della Sardegna. Come ogni anno, mi trovo in estremo imbarazzo: conoscendo la triste situazione di estrema impreparazione da queste parti, non voglio essere complice di rapine e delusioni…  Qualcuno lo mando da gente conosciuta e qualcun altro lo sto indirizzando al mio amico Luca Frau, che è uno dei migliori e più seri tour operator dell’isola.

 Parlavamo con la mia figlia londinese di quando lei e i fratelli erano piccoli e andavamo a “fare i matti”.  Ogni volta che ero abbastanza libero dal lavoro o quando arrivava qualche assegno inaspettato dalla Siae, io pigliavo baracca e burattini, caricavo tutti in macchina e, scuola o non scuola, andavamo all’avventura. Quando abitavamo a Roma, andavamo a Napoli, Saturnia, Rimini, San Marino, Abruzzo, Umbria, ecc. Quando abitavamo a Cagliari, ci siamo girati tutta l’isola e le isole, fino alla Maddalena e Caprera. Ci siamo fatti tutti gli alberghi dell’Esit: da Carloforte (in riva al mare) a Sas Pendulas di Villacidro. Oggi questi alberghi sono tutti chiusi o falliti. La stessa cosa che succede negli alberghi dell’interno, fatti coi nostri soldi e affidati a

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter