E tre.

Avvenire, Boffo si dimette

“Violentata la mia vita”

Cei: una vittima, siamo con lui

SILVIO, PRIGIONE FORSE NO… MA BATOSTE DA TUTTA LA STAMPA MONDIALE E DAI DUE GIORNALI NEL MIRINO, SI’!!!


ass_)

L’annuncio a Bagnasco: “Basta guerre sul mio nome”. I Vescovi: “Inqualificabile attacco mediatico, il sostegno resta”. Sul giornale di stamattina la smentita alle accuse di Feltri. Il 19 settembre manifestazione per la libertà d’informazione

°°° Quindi, questo bandito che si spaccia per presidente del consiglio, ha fatto fuori coi suoi diktat e con le calunnie mafiose già tre direttori di giornali NON osservatori stretti della sua follia: Corriere, la Stampa e ora l’Avvenire. Ci prova anche con Repubblica e l’Unità, ma penso che piglierà una portonata sulla dentiera che lo scaraventerà ancora più nella sua merda.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Le calunnie di Feltrusconi

Continua la polemica dopo l’attacco del “Giornale” al direttore dell’Avvenire

Il quotidiano dei vescovi: “Diatriba minima, il giornalista non scelse neanche un avvocato”

Avvenire: “Boffo non ha patteggiato”

Feltri insiste: “Ha mentito, non mi scuso”
FELTRI  RIMANE  CON LA BANANA GOCCIOLANTE  IN  MANO

stupidino


ROMA – ”Non può esserci stato patteggiamento da parte di Dino Boffo perché non c’è stato alcun processo a suo carico”. Lo sostiene

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Le porcate di Berlusconi

L’attacco a Boffo è un giallo

la velina non viene dal Tribunale

Premier: “Mai parlato con Feltri”

Bagnasco difende il direttore dell’Avvenire (foto): “Attacco disgustoso”. Maroni: nessun fascicolo su di lui. Sul quotidiano cattolico il giornalista risponde ai lettori: “Una patacca, confezionata e oscura”

MA  DOVE  HA  LA TESTA  LA  GENTE?

testa

°°° Dunque, amici, il mafionano impartisce ordini di guerra ai suoi servi, ma NON ha MAI parlato con feltri. Come se chiunque, nella sua cosca, potesse

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter