Piacenza dice no al giro di Padania “Una pagliacciata”°°° Beh, certo! Organizzano il trota e altri buffoni…

E’ una pagliacciata come la padania, come le riunioni tra ubriachi a Pontida o a Ponte di legno, come è una pagliacciata questo governicchio o miss padania o radio padania. Cosa vi aspettate da trogloditi ladroni di questa risma? ha sempre più ragione il grande Gigi magni: “Quando voi abitavate ancora nnelle caverne, noi  a Roma eravamo giò FROCI!”

legaioli schiavi

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

P4, accolto il ricorso di Adinolfi l’indagine sul generale si sposta a Roma

P4, accolto il ricorso di Adinolfi
l’indagine sul generale si sposta a Roma

P4, accolto il ricorso di Adinolfi l'indagine sul generale si sposta a Roma Gli atti dell’inchiesta della procura di Napoli sull’ex capo di stato maggiore della Guardia Di Finanza devono essere inviati alla procura della Capitale: è sua la competenza ad indagare

°°°Che dire? Dalla P4 direttamente nelle mani della P2. BUFFONI!

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Libia, Frattini: ‘No alla guerra, rispetto dell’Onu’°°° BUFFONI! Avete appena bombardato!

Ha ragione Lucio Caracciolo: comunque vada, l’Italietta ha già perso. Tra i baciamano e i leccaculo di burlesquoni al dittatore  e l’inadeguatezza di questi fassacchiotti improbabili che si spacciano per ministri e portavoce, siamo sempre più la barzelletta delle barzellette di tutto il mondo. Come abbiamo già visto, al vertice parigino nessun capo di stato e di governo si è filato di pezza il vostro sedicente premier. Non parliamo delle figure di merda del maestro di sci lampadato che pretende di essere il ministro degli esteri di una cosca risibile sul piano internazionale o delle minchiate di quella pazza di la russa. Che non si può perdonare nemmeno per la faccia orripilante, ma che ci mandasse il figlio scemo in guerra, invece di imbucarlo a fottere i nostri soldi nei vari Cda… come un Trota qualunque!

Dunque, siamo messi così: se non si fa fuori Gheddafi, quello ce la farà pagare in ogni modo; se si riesce a neutralizzarlo, i benefici dagli insorti li riceveranno solo il nano francese e il pennellone inglese. E noi? A lavare le scale e spegnere la luce. Come al solito, quando comanda il pagliaccio di Hardcore…

ber-mafioso

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il decreto-Gelmini smentisce la Gelmini °°° A Roma, questi buffoni li chiamano PERACOTTARI

Il decreto-Gelmini smentisce la Gelmini

Sono 42mila i precari nella scuolaLa denuncia arriva dalla Cisl: si è registrato un boom di richieste per accedere alla “corsia preferenziale” creata dal ministro come salvagente per i docenti. E può fare domana solo chi aveva una cattedra ed è rimasto disoccupato
di SALVO INTRAVAIA

http://www.repubblica.it/scuola/2010/10/20/news/boom_precari-8255833/?ref=HREC1-3

beata ignoranza

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Volete ridere? “Statista di rara capacità” e altre minchiate

“Statista di rara capacità”, così le motivazione della Provincia sul premio a Berlusconi. E scoppia la polemica.

Milano, il premier-chansonnier da Palazzo Chigi al Duomo
di Marcella Ciarnellitutti gli articoli dell’autore A sette mesi di distanza il Cavaliere ritorna in piazza Duomo. E per non rischiare incidenti sul Duomo questa volta ci sale. L’occasione è la serata vip per consegnargli, assieme a Don Verzè, il premio “Grande Milano” che gli è stato assegnato dalla Provincia di Milano, guidata da Guido Podestà, amico di vecchia data del premier con cui cominciò a lavorare negli anni ‘70 fino a diventare amministratore delegato dell’Edilnord. Altisonante la motivazione che inneggia allo «statista di rara capacità, personalità dallo straordinario carisma, dalle grandi doti umane imprenditoriali che ha messo con coraggio al servizio del popolo italiano perseguendo la sua missione di libertà».

Va bene che è un amico e anche qualcosa di più, ma che esagerazione. «Il riconoscimento di un dipendente al proprio capo più che il tributo di una istituzione» ha fatto notare il Pd Filippo Penati.

La serata, oltre che dagli allori per il premier, sarà segnata da un concerto di Charles Aznavour, che ha rischiato di doversi misurare con lo chansonnier di Palazzo Chigi. E il pericolo non è del tutto passato anche se il premier è stato invitato a starsene tra le autorità perché, ha detto monsignor Manganini, l’arciprete del Duomo, che «nessuno può utilizzare la struttura come un palco per finalità diverse da quelle rispettose del luogo». Il concerto è stato organizzato per finanziare la manutenzione della cattedrale. Lavori a cui Berlusconi intende contribuire con almeno cinquecentomila euro. Forse un milione. Ma questo pare non basterà a fargli conquistare il microfono. Peccato, vuoi mettere un duetto dello «statista di rara capacità» con Aznavour, straordinario artista magari sulle note di “Io sono un istrione”, quello con «la faccia ben truccata e la maschera». Ma fino alla fine può succedere di tutto.

Avendo un po’ di tempo libero l’uomo del “ghe pensi mi” questa mattina si presenterà, dopo Ikea e Coin, nella sede dell’Università telematica eCampus, l’ateneo di mister Cepu. Studenti e professori sono stati invitati ad esserci di persona, non on line, «vestiti in modo informale». Il premier è uno alla mano.

BUFFONI!

b.babbonatale

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Le buffonate dei cazzari di regime per la protezione civile anticaldo

Amici, il governicchio  si è  fatto un sacco di pubblicità (fasulla come sempre) su un improbabile PRONTO INTERVENTO ASSISTENZA  della protezione civile (della cricca bertoladro) nei confronti degli anziani e dei disabili vittime del troppo caldo. Provate a fare il numero verde del pronto intervento e… NON  E’  ATTIVO!!! Vi risponde un nastro che vi dà indicazioni sull’influenza (fasulla anche quella, ma tanto utile per far rubare miliardi a sacconi e a sua moglie). CAZZARI, BUFFONI, CRIMINALI!

TROPPO  CALDO

olio

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

E a letto senza cena… BUFFONI!

“La strage? Spiacevolissimo episodio”

Viareggio: “Moretti deve chiedere scusa”

In un’audizione al Senato, l’ad delle Ferrovie ha definito così il disastro della stazione (32 morti). La città insorge. I parenti delle vittime: “Si deve dimettere”.

°°° Certo che questi senatori e questi parlamentari della cosca,oltre che delinquenti, sono anche miserabili e cinici!

COME HO SCRITTO ANNI FA: IL PROBLEMA DELLE FERROVIE DELLO STATO è LO STATO DELLE FERROVIE. E i suoi dirigenti ladri e incompetenti.

b.inculato da mafioso

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Buffoni!

L’allarme dell’intelligence legato all’arresto del libico Game

La decisione finale sul “trasloco” presa dal sottosegretario Gianni Letta
E gli 007 chiedono al premier
di dormire a Palazzo Chigi

di FRANCESCO BEI

Palazzo Chigi

berl1

ROMA – La decisione alla fine l’ha presa Gianni Letta, il sottosegretario che ogni mattina riceve sul suo tavolo le informative dell’intelligence. “Presidente – gli ha detto Letta tre giorni fa, senza aspettare una replica – sarebbe opportuno se, per qualche giorno, ti trasferissi a

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Berlusconi-Vespa: delinquenti e buffoni

Berlusconi-Vespa

va in onda il bluff

delle casette

di Claudia Fusani

BISOGNEREBBE FARE L’ANTIDOPING A BURLESQUONI

antidoping

Con i fondi della Provincia autonoma di Trento, della Croce Rossa e di privati sono state realizzate le 94 casette che il premier ha consegnato ieri. Il presidente Dellai: «Le abbiamo realizzate in 43 giorni»

°°° E sono più solide e costano un terzo rispetto alle cagate che stanno facendo fare berlusconi e bertolaso (la Banda Bassotti)  coi 480 milioni di euro donati dalla UE. IL GOVERNO NON HA FATTO UN CAZZO E QUEL POCO CHE STA FACENDO E’ TUTTO SBAGLIATO E POCO CHIARO!

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter