ODEON TV. Piccoli berlusconi crescono, grazie al suo (pessimo) esempio.

Metodo Odeon Tv: incassare gli incentivi dallo Stato e chiudere

Dopo aver ricevuto 22 milioni per la rottamazione delle frequenze e in attesa dei contributi sull’occupazione (1 milione per il 2010), il gruppo Profit, editore in Lombardia di Telereporter, Telecampione, si prepara a cessare ogni attività editoriale e produttiva.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/25/metodo-odeon-tv-incassare-incentivi-dallo-stato-e-chiudere/392617/

AL CENTRO IL FARABUTTO LAGOSTENA, CHE CONOSCEVO BENE.

Metodo Odeon Tv: incassare gli incentivi dallo Stato e chiudere

 

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Passera ha truffato ancora gli italiani regalando le frequenze tv al gangster per altri 20 anni! Sappiatelo!!!

Frequenze tv, il ministero di Passera rinnova le autorizzazioni per 20 anni

Il dicastero dell’ex numero uno di Intesa firma il rinnovo per dieci anni, più una proroga automatica per i successivi dieci, della attuale situazione del piccolo schermo. Risultato: Mediaset evita di perdere i suoi privilegi e le emittenti locali soffriranno con il passaggio al digitale

Il ministro dello Sviluppo Corrado Passera

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/11/frequenze-tv-ministero-dello-sviluppo-di-passera-rinnova-autorizzazioni-per-20-anni/290791/

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Frequenze tv, Confalonieri annuncia il ricorso°°° Come se contasse qualcosa…

Che il Pdl sia un’accozzaglia di malavitosi e ignoranti messi insieme per tutelare il culo del padrone diversamente alto, è cosa nota. Ma che persino questo vecchio fannullone e magnaccia si permetta di minacciare il governo italiano, mi sembra davvero troppo. Questo scroccone manutengolo, che non ha mai lavorato un giorno in vita sua, invece che presentare ricorso al tar dovrebbe presentare le sue scuse al mondo e suicidarsi in fretta.

 

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Frequenze tv, buone notizie. Forse.


requenze tv: il governo adotta subito
il provvedimento che cancella il beauty contest

Il ministro Passera illustrerà il progetto all’esecutivo.
Ma non ci sarà decreto legge

MILANO – Sarà adottato venerdì stesso, dopo il passaggio in Consiglio dei ministri che si riunirà in mattinata, il provvedimento con cui il ministro dello Sviluppo Corrado Passera di fatto congela la concessione a titolo gratuito delle frequenze digitali televisive. Quello che con tutta probabilità sarà un provvedimento di tipo amministrativo e non un decreto, per cui si sarebbero dovuti evidenziare requisiti di necessità e urgenza, sarà illustrato dal ministro Passera ai colleghi di governo e conterrà le scelte che il ministero intende adottare per intervenire sulla questione delle frequenze.

IL PROVVEDIMENTO - Il provvedimento, sempre a quanto si apprende, sarà adottato nella stessa giornata di venerdì subito dopo il passaggio in Cdm. Per capire come il governo procederà in seguito per valorizzare le risorse frequenziali bisognerà attendere l’esito di quella che lo stesso ministro ha indicato come «un’analisi seria e approfondita sulle possibilità di utilizzo di tali frequenze» e che sarà condotta dai tecnici del dicastero. Come a dire che la nuova asta dovrà essere studiata in modo tale da tenere conto non solo delle esigenze del mercato, affinché non si traduca in un flop per le casse dell’erario, ma anche ben calibrata sotto il profilo giuridico. Il rischio è infatti quello di incappare nei ricorsi degli operatori. Alla base del beauty contest c’è infatti la delibera dell’Agcom 181/09 «per la completa digitalizzazione delle reti televisive terrestri», assunta all’articolo 45 della legge 88 del 2009 (legge comunitaria).

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Frequenze tv rubate e regalate al nano, Passera, a che gioco giochiamo?

Va avanti la gara per le frequenze tv
Come chiesto da Mediaset, Rai e La7

Il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera spiega che del tema si parlerà venerdì 20 gennaio in Cda, ma nulla di più. “La sospensione è solo un’ipotesi

Una truffa che si rispetti è dura a morire. E ilbeauty contest, la gara che regala le frequenze televisive, riappare a sorpresa mentre dicono sia spacciata. Il ministro Corrado Passerapronuncia poche e indefinibili parole a Montecitorio, che i partiti di centrosinistra accolgono con giubilo interpretando male le sue dichiarazioni: “È mia intenzione rendere partecipe il Consiglio dei ministri, previsto per venerdì (domani, ndr), delle decisioni che intendo assumere”. Soltanto che il ministro per lo Sviluppo economico, per adesso, ancora deve prenderle queste decisioni. Fonti del ministero precisano: “Non è detto che il beauty contest sia sospeso, è solo una

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Frequenze tv, sì del governo all’asta. Berlusconi: “Un’imboscata”°°°Le imboscate le fanno i banditi e tu…

Frequenze tv, sì del governo all’asta
Berlusconi: “Un’imboscata”

L’esecutivo fa suoi gli ordini del giorno presentati da Idv e Lega e si impegna a cancellare l’assegnazione a titolo gratuito per andare ai migliori offerenti. L’ex premier irritato dalla firma di Maroni sul documento e sulla decisione del governo di “adottarlo”

Frequenze tv, sì del governo all'asta Berlusconi: "Un'imboscata"Il ministro per i Rapporti col Parlamento, Piero Giarda (ansa)

ROMA – Il governo ha accolto nell’aula della Camera due ordini del giorno analoghi, di Idv, Lega ed esponenti del Pd, che lo impegna ad annullare l’assegnazione gratuita delle frequenze Tv e a indire una successiva asta “a titolo oneroso”. Il documento, essendo stato accolto, non è stato posto ai voti. Lo ha comunicato il ministro per i rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, che ha corretto una sua precedente indicazione in cui ne chiedeva l’accantonamento.

Il “beauty contest”, cioé l’assegnazione a titolo gratuito delle frequenze tv liberate dal digitale terrestre era stato deciso dal governo Berlusconi e contestato dalle opposizioni 1in quanto assegnava agli

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Frequenze tv, dal governo regalo a Mediaset°°°Un altro! Chissà per favorire chi…

Frequenze tv, dal governo regalo a Mediaset

di Roberto Brunelli

L’eterno Natale di Mediaset porterà ad una strage digitale. Una strage di tv locali, per la precisione, che subiranno quello che si configura come un vero e proprio esproprio di frequenze televisive. Non solo. Alle emittenti verrà negato il diritto di ricorrere alla giustizia amministrativa: chi si ribella, si troverà in casa la polizia, con la prospettiva di tre anni di carcere.

http://www.unita.it/italia/frequenze-tv-dal-governo-regalo-a-mediaset-1.317984

B.amici e sodali

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter