Lunardi IN GALERA! Burlesquoni IN GALERA! LADRI E ASSASSINI!!!

Frana la Variante di valico fatta da Lunardi
Lui si smarca: “Meglio evacuare le case”

Le case del paese che frana sono sempre più pericolanti e la ditta dell’ex ministro del governo Berlusconi, Pietro Lunardi si smarca dal possibile disastro. In una lettera datata 9 novembre 2011

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lunardi, no da Camera a indagine sul suo palazzetto. °°° La cosca Berlusconi colpisce ancora.

http://www.unita.it/news/italia/104803/lunardi_no_da_camera_a_indagine_sul_suo_palazzetto

 

°°° No della camera è esagerato. Come per cosentino, brancher, e tutti gli altri criminali, è un semplice NO DELLA COSCA!

La tragedia, care amiche mie e cari amici, è che con il 90% dei media nelle mani, fanno passare la notizia che “loro” sono la maggioranza. Ma noi sappiamo bene che sono lì grazie ai brogli, a una legge porcata fatta su misura, con oltre il 40% di astensione e con uno striminzito 36% di voti, quasi tutti fasulli. Vogliamo dire che non arrivano al 20 % dei consensi oggi come oggi? Quindi NOI siamo l’assoluta maggioranza e NOI li manderemo affanculo prestissimo.

b.bordello

 

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Scajola: la quintessenza della merda

(Dagospia)
L’ARCHITETTO DELLA CRICCA BALDUCCI SPUTTANA TUTTE LE MENZOGNE DI SCAJOLA – “IL GIORNO DEL ROGITO PORTAI GLI ASSEGNI CIRCOLARI DIRETTAMENTE AL MINISTERO, DOVE SI DOVEVA STIPULARE L’ATTO. RICORDO CHE ERANO PRESENTI IL MINISTRO CLAUDIO SCAJOLA, LE DUE VENDITRICI E IL NOTAIO. CONSEGNAI I TITOLI DIRETTAMENTE AL MINISTRO” – #2- LE SORELLA PAPA CHE VENDETTERO LA CASA: “FU IL MINISTRO IN OCCASIONE DELLA STIPULA DAVANTI AL NOTAIO NAPOLEONE, SCELTO DA LUI, A CONSEGNARMI GLI ASSEGNI CHE MI AVETE MOSTRATO MENTRE LA RESTANTE PARTE MI È STATA DATA IN CONTANTI” – #3- NEL 2004 LE QUOTAZIONI ERANO BOLLENTI: VISTA COLOSSEO FINO A 17 MILA EURO. LONTANI I 3.400 AL METRO QUADRATO DICHIARATI (CON 610 MILA € UN GARAGE VISTA MURO…) –

°°° BERLUSCONI, SCAJOLA, LUNARDI, LA RUSSA, GASPARRI… TUTTI LI’  PER 

MAGNARE!

educazione

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Salute e grano a tutti! La cosca d Berlusconi

Zampolini smentisce Scajola
“Portai gli assegni nel suo studio”

Il Pd: non dà spiegazioni, si dimetta
La “cricca” dello scandalo G8 e la casa del ministro. L’architetto di Anemone conferma il versamento “in nero”. C’era anche un funzionario della Deutsche Bank. Si indaga pure sulla casa del figlio di Lunardi

°°° Ma non era stata condannata anche la moglie di lunardi? Loro rubano e scialano, mentre noi siamonella merda sempre di più…

CARO BENZINA

caro benzina

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

La banda Berlusconi

I giudici della Corte d’Appello di Milano hanno alleggerito la condanna per l’ex ministro della Salute

In primo grado era di tre anni per appropriazione indebita. Caduto in prescrizione il reato di corruzione

Sirchia, condanna in appello
Pena ridotta a cinque mesi

Girolamo Sirchia

sirc
ROMA – L’ex ministro della Salute Girolamo Sirchia è stato condannato questo pomeriggio dai giudici della Corte d’Appello di Milano a cinque mesi di reclusione e 600 euro di multa. La condanna si riferisce a uno degli episodi di appropriazione indebita che gli erano stati contestati per le presunte sottrazioni di denaro dalla fondazione “Il Sangue” di cui Sirchia era tesoriere.

Un secondo episodio di appropriazione indebita è stato ritenuto dai giudizi prescritto, così come l’accusa di corruzione per tangenti che avrebbe ricevuto da multinazionali per appalti relativi ad apparecchiature sanitarie a ospedali milanesi. Per entrambe le accuse, in primo grado, Sirchia era stato condannato a tre anni. I giudici hanno accolto la richiesta formulata dai pm Eugenio Fusco e Maurizio Romanelli: la pena è stata dunque ridotta a cinque mesi, mentre i reati di corruzione sono caduti in prescrizione.

 

°°° SE NON SONO LADRI, CORROTTI, DELINQUENTI, BERLUSCONI NON LI PRENDE NEMMENO IN CONSIDERAZIONE. E LUNARDI E LA MOGLIE?…

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter