Sanità in Piemonte: una banda di ladri. Le asl nelle mani dei banditi berlusconiani e legaioli.

Già quando insegnavo tecniche teatrali a medici e infermieri, per non portare a casa lo stress del lavoro e viceversa, mi ero accorto del giro sporchissimo che si svolgeva tra zoccole, ministero, Asl e direzioni varie. E sto parlando di tre anni fa. Infatti, nonostante avessi bisogno di quei soldi, ne ero uscito per lo schifo.

Piemonte, la Regione privatizza la sanità. Ma la fa funzionare con soldi pubblici

Conti in rosso, svendita degli immobili, nuovi provvedimenti in arrivo. Cota mette piede all’acceleratore e con le “federazioni sanitarie” bypasserà Asl e aziende ospedaliere. Ma di certo per ora ci sono solo i costi: almeno un milione di euro per gli amministratori

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/04/piemonte-regione-privatizza-sanita-ma-fa-funzionare-con-soldi-pubblici/460596/

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

La stupidità dei tecnici-macellai: ora uccidono anche il biologico che fa profitti!

Settore bio, eccellenza senza crisi. Ma la ‘spending review’ lo vuole tagliare

Crab, lo sportello piemontese per l’agricoltura biologica, rischia la chiusura anche se, pur costando 280mila euro all’anno, ne genera da solo oltre mezzo milione. Colpa dei tagli imposti dal governo Monti, ma anche di una miopia che non valorizza i prodotti e i lavoratori della terra

di aglio
Settore bio, eccellenza senza crisi. Ma la ‘spending review’ lo vuole tagliare
Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Cota, e delle elezioni rubate con la ‘ndrangheta, che ci dici?


‘Ndrangheta, maxi operazione in Piemonte
142 arresti. Nelle carte anche i nomi di politici

L’operazione “Minotauro” ha fatto emergere contatti tra le cosche e la politica. Centottantadue indagati, per un’inchiesta resa possibile anche grazie alle dichiarazioni rese negli ultimi anni da due collaboratori di giustizia, Rocco Varacalli e Rocco Marando. Circa 70 milioni di euro il valore dei beni sequestrati

Si è appena conclusa una lunga notte per la ‘ndrangheta in Piemonte. Una notte che ha fatto emergere, anche in questa regione, contatti tra le cosche e la politica. Non era ancora mattina quando

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Anche in Piemonte c’è una RAPINA continua del pdl dal ’94. Tutto in mani alla mafia del nano.

Tangenti, scandalo in Piemonte
Indagato l’assessore alla Sanità

Caterina Ferrero, assessore alla Sanità della regione Piemonte

Caterina Ferrero raggiunta da
avviso di garanzia per turbativa d’asta. Altre 7 persone arrestate,
tra cui il presidente Federfarma
e i sindaci di due Comuni

grazia longo, alberto gaino
torino

Un terremoto giudiziario scuote la sanità regionale piemontese. Questa mattina la Guardia di Finanza di Torino ha eseguito sette ordinanze di custodia cautelare nell’ambito di un’inchiesta per corruzione, concussione e turbativa d’asta.

Con questa accusa è stato raggiunto da un avviso di garanzia l’assessore Caterina Ferrero (Pdl), mentre il suo braccio destro, Piero Gambarino, è finito in manette. Nel mirino delle Fiamme Gialle numerosi nomi di spicco dell’area politica e imprenditoriale piemontese, tra cui Vito Plastino, commissario straordinario To5 , Pier Francesco Camerlengo, re delle case di cura private, il medico odontoiatra Marco Mozzati, e il sindaco di Cavagnolo Franco Sampò. Agli arresti domiciliari Luciano Platter, presidente di Federfarma Piemonte e il sindaco di Carignano, nonchè segretario di Federfarma Torino Marco Cossolo. Nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino risulta indagato anche l’architetto Pasqualino Fico, che è stato interdetto dai pubblici uffici per due mesi.

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/404311/

°°° Lo so per certo, dato che due anni fa ho lavorato per l’Ipasvi e si rubavano milioni ogni anno e avevano inventato dei corsi fantasma per infermieri tenuti e gestiti da zoccole disposte a tutto e da ladri ignoranti e incapaci.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il delirio della secessione dell’inesistente “padania”. Scommettete che ora il sig.Ictus (da pompa) lo ritira fuori?

LEGAIOLI:

ma pensate un po’ se davvero gli italiani fossero così stupidi da votare ancora lega. Ma ve l’immaginate la “padania” nelle mani di questi ladroni incapaci? Guardate cosa hanno combinato in Piemonte, Lombardia, in Veneto o ad Adro… Farebbero la fine dell’Irlanda in sei mesi.

lega kkk

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

I brogli di berlusconi in Piemonte: smascherati!

Riconteggio, primo round alla Bresso
“Ad Asti sono nulli nove voti su dieci”

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/politica/articolo/lstp/321832/

°°° Come volevasi dimostrare, dopo gli ammanettati in Sicilia, ora vengono confermati anche i brogli della destra in Piemonte. Voi pensate che nelle altre regioni italiane non ne abbiano fatti?  A manetta! Altro che “votati dal popolo”!

ministre

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Cota. Berlusconi: “Giustizia non ribalti il voto”°°° Ma se avete brogliato a manetta, delinquente!

Piemonte, primo sì a riconteggio schede
Berlusconi: “Giustizia non ribalti il voto”

Respinto il ricorso di Cota, esulta la Bresso

°°° Ma vi rendete conto, amici?! Questa merda di verme pretende che la GIUSTIZIA  non cambi  LE PORCATE CHE HANNO FATTO ANCHE IN PIEMONTE!!! Certo che ce ne vuole di arroganza. Avete rubato le elezioni dal 1994, comprando i voti dei ritardati, brogliando schede a milioni, usato qualunque mezzo mafioso per intimorire i cittadini… vi beccano sul fatto e. .. LA GIUSTIZIA NON DOVREBBE RIBALTARE I RISULTATI FALSI?!

O berlusco’, MA BACCAGAI!

berlusconi

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter