Il regimetto insiste

Dopo le polemiche e l’annuncio dell’istruttoria del governo

la trasmissione di Raidue torna sulle feste di Palazzo Grazioli

Scandalo escort, Annozero insiste

Domani sera ospite la D’Addario

La replica del viceministro Romani: “Anche in questo caso, verificare se è servizio pubblico”

Repubblica

REGIMETTO  BURLESQUONI IN LIQUIDAZIONE

affari

ROMA – Annozero non molla lo scandalo escort. Dopo le polemiche, gli attacchi del centrodestra e l’istruttoria sul programma di Michele Santoro annunciata dal viceministro Romani, domani sera sarà Patrizia D’Addario a raccontare la sua verità sulle feste di Palazzo Grazioli. Una presenza che secondo lo stesso Romani ribadisce la necessità di verificare se

nella trasmissione “si faccia davvero servizio pubblico”. E che provoca una prima defezione tra gli ospiti previsti: Flavia Perina, direttrice del Secolo d’Italia, vicina al presidente della Camera Gianfranco Fini, ha deciso di non partecipare più alla puntata.

Secondo quanto appreso da Repubblica.it la donna che per due volte fu nella residenza del premier, e che nella seconda occasione si fermò per la notte, interverrà in diretta. Non è stato ancora deciso se in collegamento video o in studio.

Romani: “E’ servizio pubblico?”. “La D’Addario in trasmissione domani ad Annozero? Non conosco il programma, comunque ci sarà il solito problema se un programma di questo tipo e con queste presenze è compatibile con il servizio pubblico Rai”. Così si è espresso Paolo Romani, viceministro con delega alle Comunicazioni, al termine dell’audizione in commissione di Vigilanza.

Flavia Perina: “Non vado più”. “Avevo dato la mia disponibilità di massima a partecipare alla puntata di domani di Annozero, che mi era stata presentata – dice Flavia Perina, direttore del Secolo d’Italia – come dedicata al “sistema Tarantini” e al rapporto tra il potere e le donne. Ma l’annuncio della presenza in studio della signora D’Addario mi ha costretto a declinare l’invito, con la convinzione che una trasmissione così congegnata rischi di risolversi nella ricerca di facili effetti scandalistici. Ho troppo rispetto per la politica, e per il tema della dignità della donna, per affidarla a un confronto di questo tipo”.

°°° Dunque… questo sguattero nomato romani (il minuscolo è d’obbligo) asserisce di NON avere mai visto la trasmissione, né di sapere di cosa si tratti. Ma, e sinsisto sul MA, pretende – per ordini padronali – di decidere se sia  o NON sia

una delle tre trasmissioni italiane d’informazione di alto livello “servizio pubblico”…

Ovviamente, questo romani o rumeni o come cazzo si chiama (fede docet)  si registra Annozero e se lo vede almeno dieci volte, solo per capire la sigla. Si contorce la bile, si morde i gomiti, bestemmia contro i “loro” velinari del cazzo, che non valgono un’unghia incarnita di Santoro e Travaglio, e poi vomita verde e corre a prendere ordini dal suo proprietario… senza il quale sarebbe ancora a pettinare bambole e contare le corna.

Flavia Perina… chi è? Cosa ha mai fatto di NORMALE?  Non mi sogno nemmeno di usare ECLATANTE… Appartiene a un partitino fascista che ha firmato TUTTE LE LEGGI VERGOGNA degli ultimi 15 anni; ha supportato la mafia, la xenofobia, le leggi ad personam e le leggi porcata che ci fanno vergognare davanti al mondo intero (che ci piglia per culo a sangue da allora e tutti i giorni)… che cazzo vuole? Lei parla di UGUAGLIANZA DELLA DONNA?! Ma sei scema?!!!

Da manicomio!

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento