Berlusconi: “Subito riforme giustizia e intercettazioni”°°° Non hai capito, ciccio, SUBITO AFFANCULO!

Berlusconi domina l’assise Pdl
“Subito riforme giustizia e intercettazioni”

“Bisogna cambiare l’architettura costituzionale del paese”. “Gli italiani dovrebbero farci un monumento, siamo ancora il primo partito”. Alfano eletto subito per acclamazione

ROMA -

Berlusconi domina l’assise Pdl
“Subito riforme giustizia e intercettazioni”

“Bisogna cambiare l’architettura costituzionale del paese”. “Gli italiani dovrebbero farci un monumento, siamo ancora il primo partito”. Alfano eletto subito per acclamazione

ROMA - “Gli italiani dovrebbero farci un monumento”. Berlusconi apre il

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Blambillik, rappresenti solo te stessa e la tua cricca. Ma vedi di andare AFFANCULO!

BRAMBILLA, INFAMIE SU ME MINISTRO E MADRE BIMBO 5 ANNI…
(AGI) -
“La pubblicazione da parte dei quotidiani Repubblica e Il Fatto Quotidiano, ed il risalto riservato, di giudizi gravemente diffamatori e lesivi della mia onorabilita‚, che tale signor Bisignani avrebbe espresso su di me in una conversazione privata con il figlio, offendono la mia persona come ministro, come donna e come madre”. Afferma in una nota il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla. L’esponente Pdl denuncia che “i responsabili della diffamazione dei due giornali citati, in assoluta coerenza con la loro etica giornalistica, pur di infangare gratuitamente membri del governo in carica, non rifuggono all’ingiuria indiretta e non si fanno scrupolo ad utilizzare epiteti infamanti per la madre di un bambino di cinque anni”.

“Ho ritenuto opportuno farmi interprete del sentimento dei milioni di donne che rivendicano il rispetto della loro condizione e del loro onore – prosegue – ed ho pertanto dato mandato ai miei legali di procedere in sede penale nei confronti dei due quotidiani in questione. Inoltre mi costituirò parte civile per ottenere un risarcimento che sarà interamente devoluto ad un’iniziativa di sostegno alle giovani madri in difficoltà”.

°°° AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!

brambillik

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

B. sempre più simile a Bin Laden: videomessaggi e fatwa: “Ve ne pentirete!”

Una delle mie figlie, quando aveva sei anni, minacciava così: “Ve ne pentirete, vi sparirà qualcosa!”

Ma questo omuncolo ridicolo e pericoloso ha quasi 80 anni e non sei, anche se il suo cervello è rimasto atrofizzato come il suo corpo e non è mai cresciuto. Suvvia, Silvio, vattene poco poco AFFANCULO E RESTACI!

CAPOLINEA PER IL CIARLATANO MAFIOSO

apicella

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Burlesquoni BASTA! Te ne devi andare affanculo!

Reati o no, se ne deve andare

di Mario Portanova

Un uomo di dubbia salute psichica. Che mostra di avere una visione della donna basata sulla prepotenza e sul denaro. Inaffidabile per qualsiasi carica pubblica. Per questo deve dare le dimissioni. Gustavo Zagrebelsky spiega le ragioni dell’appuntamento di sabato al Palasharp di Milano

(03 febbraio 2011)

Gustavo Zagrebelsky Gustavo ZagrebelskyI festini del presidente del Consiglio non sono un affare privato. E Silvio Berlusconi si deve dimettere, che abbia commesso o meno dei reati. Perché quando si ricopre una carica così importante, tra la sfera privata e quella penale esiste la vasta terra di mezzo “della moralità e dell’affidabilità pubblica”.

Gustavo Zagrebelsky, costituzionalista e presidente onorario di Libertà e giustizia, spiega lo spirito della manifestazione di sabato 5 febbraio al Palasharp di Milano, il grande teatro tenda che nel 2002 ospitò il primo bagno di folla dei “girotondi”. L’obiettivo, dice l’ex presidente della Suprema corte, è “fare chiarezza”, dato che “almeno metà degli italiani non sono raggiunti da un’informazione corretta”.

Berlusconi afferma di non volersi dimettere finché mantiene il consenso popolare.
“Non è così semplice. Ci sono aspetti che non appartengono né alla privacy né al codice penale, ma sono rilevanti per chi chiede il voto dei cittadini. Tra l’altro, i “festini” descritti dalle cronache lasciano intravedere un comportamento compulsivo su cui già Veronica Lario, la moglie del presidente del Consiglio, ha richiamato l’attenzione, parlando di malattia. Nelle democrazie moderne, la salute fisica e psichica di chi governa è attentamente monitorata”.

E dal punto di vista politico?
“Se sei il capo del governo, pagare ragazze per ottenere prestazioni sessuali non è un fatto privato, perché esprime una precisa visione della donna e dei rapporti tra le persone, basata sulla prepotenza e sul denaro. Chi è più forte compra il più debole. È politicamente irrilevante? Poi è il centrodestra stesso a dire che Berlusconi, intervenendo sulla Questura di Milano in favore di una ragazza coinvolta in un giro di reclutamento sessuale, ha agito nell’esercizio delle sue funzioni. Su questa base invocano la competenza del Tribunale dei ministri”.

Nell’appello per la manifestazione, esortate Napolitano a “intervenire tempestivamente”. Come?
“C’è chi pensa di appellarsi al presidente della Repubblica come a un organo con poteri eccezionali, ma questo è proprio di certe Repubbliche sudamericane o ex sovietiche. Noi gli chiediamo di continuare a esercitare la sua autorità morale, che in questo momento è grande”.

Come si sta comportando l’opposizione?
“Libertà è giustizia non fiancheggia alcun partito, il nostro appello è rivolto ai “nudi cittadini”. Ma non siamo antipolitici: la vita pubblica si svolge con i partiti, l’alternativa a Berlusconi si costruisce in Parlamento e alle elezioni. Su questo fronte, finora grandi risultati non se ne vedono”.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter