Ministeri al nord: oggi le comiche. Assolutamente fuori dal mondo e incostituzionale.

Ministeri, inaugurati uffici a Monza
Appese foto di Napolitano e Bossi

A Villa Reale aprono le sedi distaccate dei dicasteri dell’Economia, Semplificazione Normativa e Riforme. Presenti il ministro Tremonti, Calderoli e Brambilla, che annunciano l’apertura degli uffici del Tesoro e del Turismo. Fuori esplode la contestazione: “E’ una buffonata”. Dentro, oltre a crocifisso e Tricolore, la statua di Alberto da Giussano. E Noi Sud si infuria: “Ora anche qui dei ministeri”

Ministeri, inaugurati uffici a Monza Appese foto di Napolitano e Bossi

MILANO – Eccoli qui i ministeri spostati al nord, dopo i tanti proclami e le mille polemiche 1. Piccole sedi distaccate, intendiamoci, dei dicasteri dell’Economia, della Semplificazione Normativa e delle Riforme. Gli uffici, con tanto di targhe, li hanno inaugurati stamani all’interno di un’ala della Villa Reale di Monza. Mentre il ministro Michela Vittoria Brambilla ha annunciato, presto, anche una sede distaccata del Turismo.

Bandiera dell’Unione Europea, tricolore e crocifisso e, appese alle pareti, la foto del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, quella di Umberto Bossi e la statua di Alberto da Giussano. Niente computer né telefono per il momento. Si tratta di spazi adibiti ad uffici a cui i cittadini si potranno rivolgere per comunicare con i governo “senza fare chilometri per niente”, come ha precisato il sindaco di Monza Marco Mariani.

Prima di varcare la porta delle sedi, il ministro delle Riforme Umberto Bossi, ha parlato ai giornalisti e ai presenti, stretto attorno ai colleghi Roberto Calderoli, Michela Brambilla e Giulio Tremonti. Presenti alla cerimonia anche alcuni rappresentanti delle istituzioni tra cui Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte, Davide Boni e Andrea Gibelli, in rappresentanza della Regione Lombardia.

http://www.repubblica.it/politica/2011/07/23/news/ministeri_inaugurati_uffici_a_villa_reale_appese_foto_di_napolitano_e_bossi-19516299/?ref=HRER1-1

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Berlusconi, assalto alla diligenza

Due anni per grado, poi l’estinzione

Ecco la “ragionevole durata”

Tre articoli a firma di Gasparri, Quagliariello e Bricolo (Lega Nord). In sei anni verrebbero prescritti tutti i procedimenti tranne una serie di eccezioni. Accettate le richieste del Carroccio sui reati legati all’immigrazione e alla circolazione stradale

Legge sul processo breve
E’ rivolta dall’Anm al Pd
‘Incostituzionale e devastante’

°°° Siamo davvero al livello della  Corea del Nord, amici. Il dittatore brucia la Costituzione, anzi… ci piscia sopra, con l’ausilio dei peggiori elementi del mondo; elementi schifati da tutti e ai quali nessuno, in un Paese civile, affiderebbe nemmeno un posto da guardiano della spazzatura. Il vero problema, ragazzi, non è il peggior delinquente del mondo, che occupa la politica per non andare in galera… no! Sono gli immigrati e i pirati della strada (a cominciare dal loro ministro legaiolo fermato ubriaco a 220h). Che fare? Mi ripeto, voi che abitate in città, occupate le prefetture. Tangto, questa devastazione la possiamo  fermare soltanto NOI CITTADINI. Se aspettiamo il Pd, possiamo morire incazzati. mentre sputiamo e laviamo i vetri alle auto del Burkina Faso.

bossi e berlusconi

maiali

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

E meno male!

Il capo dello Stato convoca Alfano al Quirinale: senza modifiche niente firma

Il presidente preoccupato per i rischi di incostituzionalità. Esclusa la fiducia

Legge sulle intercettazioni
arriva lo stop di Napolitano

di LIANA MILELLA

ATTACCATEVI QUI!

rosa_nel_pugno
ROMA – Irragionevole, incostituzionale, gravemente dannosa per le indagini, foriera di scontri con una stampa già pronta allo sciopero del 13 luglio. La legge sulle intercettazioni, così com’è, non va. Napolitano poteva rinviarla alle Camere e dare uno schiaffo a Berlusconi. Ma fedele al motto che “gli strappi tra le istituzioni vanno sempre evitati” (almeno fin dove è possibile), il capo dello Stato l’ha fermata prima del suo ultimo passaggio al Senato.

Con un governo pronto a mettere la fiducia come aveva fatto alla Camera. Dopo un anno di ininterrotta moral suasion, dopo aver messo

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Piano casa. Mooolto piano…

Il segretario del Pd attacca: “Dopo aver letto la bozza del governo abbiamo capito
che è peggio di quanto annunciato da Berlusconi, impossibile il confronto”
Piano casa, no di Franceschini
“E’ palesemente incostituzionale”
Piano casa, no di Franceschini “E’ palesemente incostituzionale”

franceschini

ROMA – “Purtroppo abbiamo visto la bozza del piano casa, è peggio di quanto annunciato da Berlusconi. E’ palesemente incostituzionale, perchè la materia è di competenza regionale e invece con il decreto i comuni e le regioni sarebbero scavalcati”. Il leader del Pd, Dario Franceschini, è durissimo, sul provvedimento che sarà approvato nel prossimo Consiglio dei ministri.

“Ora che abbiamo visto la bozza – prosegue il leader dei democratici – è tutto drammaticamente più chiaro. Noi avevamo dato la disponibilità a vedere il piano nel merito e a discutere su misure di semplificazione burocratica, e di norme per la demolizione e la ricostruzione di vecchi edifici in periferia. E anche a un meccanismo di aumento dei metri cubi, dentro norme urbanistiche regionali e nel rispetto dei piani regolatori”.

Il piano di Berlusconi invece, incalza Franceschini, stravolge la legislazione vigente e così “non ci sono più nè norme urbanistiche nè piani regolatori, azzerati dal decreto legge”. Insomma, si tratta a suo giudizio di “una operazione priva di senso e una devastazione del territorio italiano”, che “non potrà più trovare una posizione di confronto da parte del Pd”. “Spero si fermino e ci ripensino”, conclude il leader del Pd.

°°° Voi sapete che io sono astuto… Ho capito come funziona questa ennesima minchiata di Mafiolo. Anzi… ho una visione… qui abiterà il mafionano:

castello


°°° E qui si sistemeranno i vassalli e i sudditi:

casa

gravity-defying-homes

casa1

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter