E dal ministero rispunta il ponte sullo Stretto°°°Pura follia o scambio di mazzette?

L’infrastruttura più cara a Silvio Berlusconi, che ne fece oggetto della sua campagna elettorale nel 2008, e che il governo Monti si affrettò a definanziare, poche settimane dopo l’insediamento, torna alla ribalta. A dispetto delle critiche che piovono da un decennio sul ponte sullo Stretto, il meccanismo amministrativo si è rimesso pericolosamente in moto.

Meccanismo che potrebbe portare alla posa della prima pietra nel giro di pochi mesi. “Non c’è una scelta definitiva, io non lo considero tra le infrastrutture prioritare”, disse il ministro per lo Sviluppo economico Corrado Passera nel giugno scorso. Dichiarazioni che arrivavano dopo due mosse cruciali volte a bloccare la mastodontica opera destinata ad unire Calabria e Sicilia: alla fine di ottobre del 2011 il piano di investimenti della Commissione europea, che indica i trenta progetti prioritari fino al 2020, ignorò smaccatamente il mega-ponte. Il governo Monti non perse tempo: la riunione del Cipe del 20 gennaio di quest’anno dispose il definanziamento per 1,6 miliardi del Ponte motivando la scelta proprio per l’assenza, dopo tanti anni, di un progetto definitivo.

E dal ministero rispunta il ponte sullo Stretto

http://www.repubblica.it/politica/2012/09/30/news/e_dal_ministero_rispunta_il_ponte_sullo_stretto-43560221/?ref=HREC2-2

°°°Per anni il mondo civile ha riso in faccia a Burlesquoni per questo delirio inutile e pericolosissimo, oltre che troppo dispendioso per un Paese che affoga tra debiti e merda. Non si può costruire nemmeno un pollaio nella zona più sismica d’Europa, figurarsi un ponte di cartapesta affidato alla mafia. Chiaro?

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il Cipe sblocca 9 miliardi per il Sud.°°° Qualcuno ci crede? Sarà la ventesima volta che ci vendono questa bufala…

Il Cipe sblocca 9 miliardi per il Sud

Saranno realizzate 6 opere strategiche tra cui il completamento della Salerno-Reggio Calabria e l’Alta velocità Napoli-Bari. Vendola: «Dal Cipe primo vero assegno per il Mezzogiorno».

°°°Non ci credo nemmeno se lo vedo, ma se proprio fosse una mossa propagandistica delle solite… provate a immaginare quali aziende mafiose si cuccherebbero gli appalti. Pensateci un secondo solo.

mafia1

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Mafia e clientele coi nostri soldi

Nel bilancio, 900 milioni di entrate da vendite di immobili che la Regione non ha mai ceduto

Ora Tremonti deve spegnere la protesta degli altri governatori, da Bassolino a Vendola

L’isola ha già pronto il progetto di spesa

tra precari, autostrade e nuove clientele

Il ministro dell’Economia: “Abbiamo dato precedenza alla Sicilia perché è stata la prima a presentare i progetti”

di EMANUELE LAURIA


VOMITA  ANCHE  IL  MIO  CANE

cane-brillo

PALERMO – Un’accelerazione improvvisa, che placa gli animi dei ribelli siciliani del Pdl e fa arrossire d’invidia gli

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Le truffe di Berlusconi

Quattro miliardi per la Sicilia

Berlusconi: stop partito del Sud
Via libera del Cipe ai Fas promessi dal premier nel vertice con i “ribelli” siciliani. Oggi il consiglio dei ministri che ratifica il decreto correttivo alla manovra

*** CIPE: FINOCCHIARO, FONDI? GOVERNO TRUFFA CITTADINI

“Stiamo assistendo a una farsa. Sulla vicenda delle risorse per il Sud si sta giocando una grande truffa alle spalle dei cittadini delle

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Altro cemento, altre porcilaie in arrivo

L’annuncio del ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli
dopo il sì della Conferenza unificata Stato-Regioni e del Cipe

Approvato il piano casa

“100mila alloggi in 5 anni”

Altero Matteoli

stor_16309653_51140

ROMA – Approvato il piano casa. La firma al decreto presidenziale fa seguito al parere favorevole espresso dalla Conferenza unificata Stato-Regioni e dal Cipe. “L’obiettivo è quello di

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter