Berlusconi fa il bullo, grazie alle solite dosi massicce di cocaina, ma Bersani – giustamente – farà il confronto tv solo con i candidati premier.

Pierluigi BersaniPierluigi Bersani

 

Roma, 12-01-2013

“Berlusconi è il candidato premier del centrodestra? Bersani farà il confronto tv solo con i candidati premier”. E’ la domanda ironica che, dopo la sfida tv lanciata dal Cavaliere a Bersani, rivolgono dai vertici del Pd a Berlusconi alludendo al fatto che nel centrodestra non sia chiaro chi sara’ il candidato a palazzo Chigi.

Bersani: giovedì apro la campagna elettorale
“Giovedì prossimo, prima della presentazione delle liste, apriremo la campagna elettorale”, annuncia Pierluigi Bersani. ”Lo faremo a Roma nell’incontro con i giovani che votano per la prima volta alle elezioni politiche. Faremo in modo che nelle prossime settimane la campagna elettorale non sia fatta di politicismi o di cabaret, come si è visto largamente fin qui”. Così il candidato premier del centrosinistra sul sito del Partito Democratico.

“Insieme a ragazzi e ragazze diremo chiaramente e concretamente in quale Italia vogliamo vivere nel futuro. Prima di ogni altra cosa, vogliamo o no un’Italia dove ci sia moralità pubblica, sobrietà e rigore della politica, cultura dei diritti? Cominceremo da questa domanda – spiega Bersani -, ci prenderemo i nostri impegni precisi e chiederemo agli altri se e come intendano prendersi i loro impegni”.

“Noi, nel primo giorno di governo, ad esempio – continua Bersani - daremo cittadinanza ai figli degli immigrati, proporremo una legge sui partiti, sulla trasparenza degli atti pubblici, sulle incompatibilità; proporremo norme contro la corruzione come il falso in bilancio e l’autoriciclaggio”.

“Prenderemo dunque le mosse – conclude - dalla riscossa civica e morale. E ad ogni passo della campagna elettorale avanzeremo via via le nostre proposte sui problemi della vita reale degli italiani. Per l’Italia giusta”.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Beppe, usala tu la coca, se vuoi, ma i figli si controllano e si danno buoni esempi.

LA FIGLIA DI BEPPE GRILLO TROVATA A RIMINI CON DUE DOSI DI COCAINA, UNA DA 0,3 E L’ALTRA DA 0,16 GRAMMI – LUNA GRILLO, CANTANTE 32ENNE, ALLA VISTA DEI POLIZIOTTI, HA CONSEGNATO DI SUA SPONTANEA VOLONTÀ DUE INVOLUCRI CON UNA MODICA QUANTITÀ DI COCAINA, PER USO PERSONALE. A QUEL PUNTO È SCATTATA LA SEGNALAZIONE ALLA PREFETTURA…

Luna, cantante 32enne, è stata fermata da una Volante della Questura nella serata del 7 novembre.

grillo beppeGRILLO BEPPE

La notizia è stata riportata dalla stampa locale. La figlia del leader dei grillini stava percorrendo in auto piazzale Tripoli. Alla vista dei poliziotti, ha consegnato di sua spontanea volontà due involucri con una modica quantità di cocaina, per uso personale. A quel punto è scattata la segnalazione alla Prefettura.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Le ambizioni di Maria De Filippi “Amici” romanzo popolare d’Italia°°°No, discarica di dementi.

Ecco un’altra killer del buonsenso e della cultura nazionale. Crede che pigliando per culo ragazzi ignoranti come cucuzze e  decerebrati stia facendo chissà quale opera di bene. Questi poveracci sono dei futuri suicidi: senza talento, senza gavetta, senza scuola e senza mestiere, passata l’ubriacatura della discarica televisiva, sono tutti a rischio. Come minimo si ammazzeranno con la cocaina. Ne riparliamo tra due anni.

Ma questa stronza inutile fattura sulla loro pelle milioni ogni mese. Sappiatelo.

BELLA COPPIA DI DELINQUENTI

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Sanciu. “Non so se la Provincia Olbia-Tempio sia gestita bene o male”

Lo sappiamo noi com’è gestita: MALISSIMO! Come tutte le cose che gestite voi incapaci e affaristi del Popolo dei ladri. Ad esempio, ho portato due progetti fantastici il 3 ottobre dello scorso anno al sedicente assessore Baffigo. Beh, non li ha nemmeno visti, mi fa dire che è sempre in viaggio. Ha preteso una richiesta di incontro tramite email, manco fosse il papa, e si è guardato bene dal rispondere. Arrogante quanto inutile. ha sperperato milioni senza portare un solo turista. Ma lui e i suoi compagni di merende pranzano e cenano bene, alla faccia dei cittadini.  Ho conosciuto molti assessori e presidenti di provincia a partire dagli anni 70. Non ne ho mai incontrato uno che non fosse un benemerito asino, molti di loro sono ladri, ma tutti egualmente scrocconi e dilapidatori di fiumi di denaro pubblico per scopi privatissimi. Se qualche Pm indagasse, per esempio, sulle province di Cagliari e Oristano scoprirebbe la sparizione di parecchi milioni, utilizzati per viaggi di piacere in ogni parte del mondo. Delegazioni con famigli e famigliari appresso con la scusa ridicola di “Viaggio studio” o “promozione turistica”. La loro, naturalmente! Imbecilli che non sanno parlare nemmeno l’italiano sono volati in Giappone o in Svezia, soggiornando in hotel di super lusso, spendendo e spandendo denaro NOSTRO. Cos’hanno portato indietro? Turisti? Affari? Investimenti? MA MANCO PER SOGNO! Solo filmini scadenti e foto del loro smagnacciare. A Oristano non lo so, ma nella provincia di Cagliari mi dicono che girava anche cocaina a carriole.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Dagli idraulici ai chirurghi ecco i mestieri a rischio cocaina. “La usa un lavoratore su cinque”

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/inchiesta-italiana/2012/02/23/news/i_mestieri_della_coca-29596899/?inchiesta=%2Fit%2Frepubblica%2Frep-it%2Finchiesta-italiana%2F2012%2F02%2F23%2Fnews%2Fi_mestieri_della_coca-29612447%2F

°°° Ne usa molta di più chi NON lavora: chiedere al mafionano, la russa, gasparri, santanchè, e a tutta la feccia di destra.

Il corrotto-corruttore non la regge più, ma insiste.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter