Molise, condannato il governatore Iorio (pdl).°°° Non se ne salva uno di questi cialtroni!

Molise, condannato il governatore Iorio
“Favorì suo figlio”, rischia di decadere

Il presidente della Regione riconosciuto colpevole di aver agevolato una multinazionale nella quale lavora il suo congiunto: un anno e mezzo di reclusione e interdizione dai pubblici uffici. Una pena che potrebbe riportare la regione al votodi GIUSEPPE CAPORALE

Molise, condannato il governatore Iorio "Favorì suo figlio", rischia di decadereMichele Iorio, governatore del Molise

Il governatore del Molise, Michele Iorio, è stato condannato per aver favorito il figlio e ora rischia di decadere, a pochi mesi dalla sua terza rielezione alla guida della Regione. Nella tarda serata di ieri, i giudici del tribunale di Campobasso hanno emesso una sentenza che potrebbe segnare le sorti del governo regionale. Iorio, infatti, è stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici (per un anno e mezzo). Ed è proprio l’interdizione che farebbe automaticamente scendere il governatore dallo scranno più alto del Molise, rimandando nuovamente la regione al voto. Al momento però, la pena è stata sospesa e la difesa ha già annunciato il ricorso in appello.

Per i giudici il governatore, forte del suo ruolo istituzionale, avrebbe aiutato indebitamente la multinazionale Bain &co, dove lavorava il figlio Davide. Alla società in questione, infatti, erano state affidate consulenze per progetti riguardanti l’autostrada Termoli-San Vittore e per il sistema sanitario regionale. A inguaiare Iorio, due delibere di giunta (datate 2003 e 2004), proposte all’esecutivo direttamente dal presidente. Il governatore, inizialmente, era stato accusato anche di concussione, accusa poi caduta in sede di udienza preliminare. Ieri, invece, è arrivata la condanna per abuso d’ufficio. Le motivazioni si conosceranno tra novanta giorni.

“L’impianto accusatorio è stato confermato. Sono state accolte le mie richieste. Non ho altro da aggiungere”, ha commentato il pubblico ministero Fabio Papa che per anni ha portato avanti prima l’indagine e poi il processo.

“Si tratta di una sentenza ingiusta. Vedremo cosa accadrà in appello”, ha detto invece Arturo Messere, avvocato di Iorio. “Io ho le mie convinzioni. Ritengo che il fatto non costituisca minimamente reato”. I giudici di Campobasso, Michele Russo, Libera Rosaria Rinaldi e Gianpiero Scarlato. hanno anche sancito che il risarcimento dei danni alla parte civile, il Codacons.

Questa non è l’unica inchiesta in cui è coinvolto il governatore del Molise, che da oltre undici anni è alla guida della Regione tra inchieste, polemiche e forti riconferme elettorali. Iorio è indagato per i soldi del terremoto finiti per acquistare una nave (il Termoli Jet) ed è accusato di aggiotaggio per la vicenda dello Zuccherificio del Molise. Rischia il processo anche per una vicenda di smaltimento illegale di rifiuti pericolosi, e per favorito una scuola privata nella distribuzione di fondi pubblici.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Spissu condannato per truffa, bella roba il pd sardo! Complimentucci!

Ex presidente Consiglio regionale condannato per truffa

Fondi pubblici ottenuti con fatture per acquisti inesistenti

17 febbraio

L’ex presidente del Consiglio regionale, Giacomo Spissu (Pd), e’ stato condannato a sei mesi di reclusione dal giudice del Tribunale di Sassari per truffa aggravata in concorso. E’ stato assolto, invece, per un altro capo di imputazione contestato dalla Procura. Condannato anche l’ex assessore comunale di Sassari Innocenzo Giannasi a un anno, e il costruttore Salvatore Orani a 9 mesi. La Gdf aveva indagato su fondi pubblici, ricevuti dalla societa’ di Spissu, Idea Impresa (167 mila), e di Giannasi, Bureau 2000 (427 mila), che sarebbero stati ottenuti con fatture per acquisti inesistenti.

SPISSU TORNA A CASA DOPO AVER BRINDATO ALL’INCASSO FACILE

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Brancher: fottuto un altro della cosca.

Brancher
condannato
a due anni

L’ex ministro, in carica per appena dieci giorni, è stato condannato in appello a due anni per ricettazione nell’inchiesta Antonveneta. La Cassazione ieri ha confermato la decisione dei giudici. E lo ha fatto quasi fuori tempo massimo. Sempre ieri infatti scadevano i termini della prescrizione

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Padre Fedele… alla gnocca.

Padre Fedele condannato a 9 anni e 3 mesi

Per violenza sessuale su una suora. La reazione: «Vergognatevi tutti, sono innocente»

MILANO - Nove anni e tre mesi di reclusione: è questa la condanna inflitta dal tribunale di Cosenza a padre Fedele Bisceglia, ex frate francescano fondatore dell’Oasi dei poveri, giudicato colpevole di violenza sessuale su una suora. Il collegio dei giudici del tribunale di Cosenza, presieduto da Antonia Gallo, ha condannato anche il segretario, Antonio Gaudio, a 6 anni e 3 mesi per lo stesso reato.

http://www.corriere.it/cronache/11_luglio_06/padre-fedele-condannato_81994454-a7c2-11e0-80dd-8681c9f51334.shtml

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Nei Paesi normali si fa così: i delinquenti vanno in galera, non al governo.

ISRAELE

Katzav condannato a sette anni
per violenza sessuale su sottoposte

L’ex capo dello Stato riconosciuto colpevole di aver stuprato due volte una sua sottoposta quando era ministro del Turismo e vari altri reati. “Hanno vinto le menzogne”, ha urlato alla lettura della sentenza

Katzav condannato a sette anni per violenza sessuale su sottoposte Katzav all’arrivo in tribunale

TEL AVIV – L’ex capo dello Stato di Israele Moshe Katzav è stato condannato a sette anni di reclusione per stupro, più due anni di detenzione con la condizionale e una multa di 100 mila shekel, circa 20 mila euro. A dicembre Katzav, 65 anni, era stato riconosciuto colpevole di aver violentato due volte una delle sue sottoposte all’epoca in cui era ministro del Turismo, alla fine degli anni Novanta; di due episodi di atti osceni, uno dei quali con l’uso della forza, e di molestie sessuali nei confronti di tre impiegate al ministero e poi alla presidenza dopo la sua elezioni nel 2000. Inoltre era stato dichiarato colpevole di ostacolo alla giustizia.

Durante la lettura della sentenza da parte del giudice George Kara, Katzav ha espresso ad alta voce alcuni commenti polemici. “Si sbagliano, è una menzogna”, ha urlato e, piangendo, ha abbracciato i figli. Poi ha inveito contro Kara. “Mi avete tappato la bocca durante l’intero processo, non mi avete permesso di presentare testimoni a mio favore – ha detto – Le menzogne hanno vinto”.

La seduta è stata trasmessa in diretta dalle televisioni israeliane, mentre attorno al tribunale di Tel Aviv sostava una folla di curiosi, fra cui esponenti di gruppi femministi. Il caso non ha infatti precedenti nello Stato ebraico e ha suscitato scandalo e grande interesse fin dalle prime rivelazioni. Secondo alcuni commentatori è molto probabile che Katzav – che si è sempre professato innocente e vittima di “un ignobile complotto” e di “un

linciaggio organizzato” – si appelli ora alla Corte Suprema. L’ex capo dello Stato dovrebbe entrare in carcere solo fra alcune settimane.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Ma in che mani siamo?

Traffico droga, il generale Ganzer
condannato a 14 anni

L’ attuale comandante del Ros condannato a Milano nell’ambito del processo su presunte irregolarità in operazioni antidroga condotte negli anni ’90.

http://www.unita.it/news/italia/101105/traffico_di_droga_ganzer_condannato_a_anni

°°° Presunte una mazza! Se è stato condannato al doppio della pena del mafioso dell’utri…pensate un po’ che prove inconfutabili ci sono contro questo verme!

generale

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il demente nazista Gentilini

Il vicesindaco di Treviso (Lega nord) non potrà parlare in pubblico

Per il tribunale di Venezia ha usato espressioni troppo forti nei confronti degli immigrati
Gentilini, niente comizi per tre anni

condannato per istigazione al razzismo

Dovrà anche pagare 4mila euro di multa. Il difensore: “Ricorreremo in appello”

°°° IN APPELLO?! MA CORRETE E  RICORRETE  AFFANCULO!

IL SUPERSCERIFFO  GENTILINI

superman

fuori servizio


Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter