Esistono testimoni non pagati da B? No, certo, non per la difesa delirante.

Processo Ruby, le Olgettine: “Silvio ci dà ancora 2500 euro al mese”

Silvio Berlusconi continua a pagare le ragazze delle “cene eleganti” di Arcore. Elisa To, Aris Espinoza, Ioana Visan, tre delle ragazze ospiti delle serate parlano come testimoni al processo in corso a Milano. E raccontano anche di bonifici che continuano a ricevere dal Cavaliere: “Silvio Berlusconi dava un aiuto allora e ce la dà anche adesso”.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/09/processo-ruby-testimone-silvio-mi-da-ancora-2500-euro-al-mese/408596/

 

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il troiaio di burlesquoni in tribunale


L PROCESSO A CARICO DI EMILIO FEDE, LELE MORA E DELLA CONSIGLIERA REGIONALE

Caso Ruby, due delle «Olgettine»
parti civili contro Nicole Minetti

Il legale di Barbara Guerra e Iris Berardi: sono state «vittime e persone offese» nei presunti festini. Le lacrime di Ambra

Iris BerardiIris Berardi

MILANO – Al processo «Ruby-bis» – collegato a quello che vede imputato l’ex premier Silvio Berusconi -due delle ragazze di via Olgettina, Barbara Guerra e Iris Berardi, ospiti fisse alle serate organizzate a Villa San Martino, hanno chiesto di costituirsi parte civile, ma solo nei confronti di Nicole Minetti. L’annuncio è stato dato venerdì mattina nell’aula del processo a carico di Emilio Fede, Lele Mora e della consigliera regionale del Pdl Nicole Minetti. Le due ragazze sono state «vittime e persone offese» dell’induzione e del favoreggiamento della prostituzione nei presunti festini: è così che il loro legale, l’avvocato Luigi Faggella, ha spiegato il senso della richiesta, richiamandosi all’ordinanza del giudice di Milano. Le due chiedono di essere parti civili solo contro Nicole Minetti perché, ha chiarito il legale, «i fatti che le riguardano sono da ascriversi alla sola Minetti». Tutti gli imputati erano assenti (Mora si trova in carcere per bancarotta).

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_gennaio_20/caso-ruby-nicole-minetti-ambra-chiara-imane-guerra-berardi-olgettine-1902940897808.shtml

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Parla Imane: “Vi svelo il ‘sistema Minetti’ e i ricatti del bunga bunga”

Parla Imane: “Vi svelo il ‘sistema Minetti’ e i ricatti del bunga bunga”

Anche la modella marocchina ha partecipato alle feste del premier. “Era Emilio Fede a portarmi ad Arcore e Nicole organizzava gli spogliarelli”. B? “Mentalmente appannato. Certe volte si assopiva e le ragazze dovevano fare ancora di più”

Sarà la teste più pericolosa del processo che si aprirà il 21 novembre a carico di Nicole Minetti, Lele Mora ed Emilio Fede, accusati di essere i fornitori delle ragazze del bunga-bunga. È Imane Fadil, ha 27 anni, è nata a Fez, in Marocco, ma è cresciuta a Torino e da qualche anno vive a Milano. Fa la modella. Ha frequentato le feste di Arcore. Ha visto con i suoi occhi che cosa succedeva durante e dopo le “cene eleganti”. In agosto ha deciso di rompere il fronte e raccontare la sua verità ai magistrati di Milano. “Voglio spiegare al Fatto il perché, poi starò in silenzio fino alla fine del processo”.

Un caffè con il padrone tv
Sbotta: “Non ce la faccio più a passare per quella che si è venduta ad Arcore. Non m’interessano i soldi, m’interessa la mia dignità. Ho partecipato a qualche serata a casa del presidente, ma io non ho mai fatto niente di sconveniente. Finita in

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Studenti:«Faremo cadere il governo» Emilio Fede: “menateli”. °°° E invece è stato pestato lui.

Il giorno degli studenti,

«Faremo cadere il governo»

Occupati Colosseo e Torre di Pisa. Emilio Fede: “menateli“.

http://www.unita.it/news/scuola/106276/il_giorno_degli_studenti_video_faremo_cadere_il_governo

°°° Tipico fascista vigliacco e violento, umilio fido non fa che aizzare da quasi 20 anni alla violenza. Povero vecchio insulso. Credo che nemmeno i parenti più stretti lo sopportino. E’ riuscito a diventare l’emblema della nullità strapagata, grazie al disfacimento della società e della cultura operati da silvio berlusconi. Nemmeno bondi o cocorito bonaiuti siano mai scesi così in basso nella specialità del leccaculismo delirante.

Delicatezza

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Buonanotte a tutti. Anche a questi due magnaccia di minorenni e zoccole.

“Guarda, nella mia vita ho conosciuto tutti: re, presidenti, e anche papi e cardinali” (Lele Mora, lasciando volutamente in sospeso l’accezione esatta di “papi”. Intervista a Simona Ventura)

“Il Bunga bunga? Se io parlassi solo di quello farei dieci volte l’ascolto che faccio, avrei dovuto depositare il marchio e aprire un ristorante, o fare un programma come anno, anno, anno, come cappero si chiama? Anno tette? No, Anno zero, senza tette. Fare Anno bunga bunga, bunga bunga, bunga bunga” (Emilio Fede. Matrix)

L’ULTIMA ISTANTANEA DI UMILIO FIDO E LELLA MORA

merda

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Ruotolo: la mafia insiste…

Sandro Ruotolo minacciato di morte

Da una lettera si evince che il numero due di Annozero è stato pedinato. Indaga la Digos

ruotolo

°°° Attenzione, amici, qui non si tratta dei deliri di un emilio fede del cazzo, che si è scritto due lettere minatorie da solo per esibire lo status della scorta. Qui è mafia governativa VERA!

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Umilio Fede o Fido

NON TROVO LA BIOGRAFIA DI vESPA CHE FECI ALLORA, MA LE STORIE SONO SIMILI. GODETEVELA:

© Luciosalis 1994

Capitolo terzo

EMILIO FEDE

zia  Enzuccia

BigTortoise

Tutti dicono che è un “servo sciocco “, ma io non penso che sia sciocco.
Emilio Fede non nasce come vorrebbero i maligni in Serbia o a Lecco, ma in Sicilia. Figlio d’arte: sua madre domestica e suo padre valletto in

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter