Legge-bavaglio, cinque anni di guerra per coprire i reati di Berlusconi.

  • Legge-bavaglio, cinque anni di guerra …

La storia

Legge-bavaglio, cinque anni di guerra
per coprire gli scandali del Cavaliere

Dal caso Saccà al giro di escort, la grande guerra del Cavaliere per cancellare le inchieste che lo coinvolgono. Dopo la vittoria del 13 aprile 2008 l’annuncio: stretta alle intercettazioni, solo per mafia e Br. Fino alla cronaca di questi giorni di MASSIMO GIANNINI

Legge-bavaglio, cinque anni di guerra per coprire gli scandali del Cavaliere Silvio Berlusconi

È POTENTE e minacciosa, la forza di fuoco dispiegata nelle ultime settimane dal presidente del Consiglio sulle intercettazioni. “Voi parlamentari approvate al più presto la legge: la situazione attuale non è da Paese civile” (Agi, 6 ottobre). “Vi è un’urgenza a cui abbiamo il dovere di rispondere… Il cittadino alza il telefono e sente di poter essere controllato: è intollerabile, è un sistema barbaro a cui dobbiamo mettere fine” (Ansa, 7 ottobre).

LO SPECIALE SUL DDL INTERCETTAZIONI 1

Silvio Berlusconi prepara con queste parole, scagliate come pietre contro i pm, il prossimo “giorno del giudizio”. Giovedì la Camera voterà la legge-bavaglio, dalla quale può

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Camorra, gli Stati Uniti le fanno la guerra e il regime Burlesquoni si fa sempre più complice.

Nello Trocchia

Camorra, gli Stati Uniti vanno alla guerra
L’Italia perde sempre più terreno

Mentre in America Obama inserisce la camorra tra le 4 più pericolose organizzazioni criminali del mondo, il governo italiano frena le indagini e, in campo internazionale, rinuncia alle squadre investigative comuni e allo strumento della confisca extraterritoriale

Lo hanno braccato in Olanda lo ‘zio’. Era sfuggito alla retata contro il clan Polverino che, nel maggio scorso, aveva portato in carcere 40 persone. E’ finita ieri la latitanza di Angelo D’Alterio, grazie al lavoro dei carabinieri del comando provinciale di Napoli e dei reparti speciali olandesi, coordinati dalla Procura di Napoli, pm Marco Del Gaudio, Antonello Ardituro e Maria Cristina Ribera, in collaborazione con l’Eurojust (l’Unità di cooperazione giudiziaria dell’Unione europea), con l’Unidad Central Operative e la Guardia civil spagnola. L’ennesima dimostrazione del livello di infiltrazione e condizionamento dei clan camorristici all’estero. I Polverino, in particolare, hanno egemonizzato la Costa del Sol, in Spagna, investendo in operazioni immobiliari i capitali sporchi e il denaro proveniente dal traffico di droga, soprattutto hashish che il clan gestisce con il benestare delle altre organizzazioni criminali italiane.

Basti pensare che, nell’operazione di maggio, il patrimonio sequestrato è pari a un miliardo di euro. I carabinieri, in pochi mesi, hanno arrestato 5 esponenti di spicco del gruppo che fa capo a Giuseppe Polverino, ancora latitante. “ L’ennesima dimostrazione – commentano in ambienti giudiziari – della pervasività dei

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Quanto costa far la guerra a Gheddafi? Una super finanziaria. E l’abbiamo già persa…

Quanto costa far la guerra a Gheddafi

il rinnovo delle missioni vale 58 milioni per i prossimi tre mesi. Intanto Eni perde 280mila barili di petrolio al giorno, Finmeccanica tracolla in borsa e Impregilo rinvia commesse per un miliardo.

°°° Non solo l’abbiamo già persa, la guerra, per colpa del mafionano suo socio nelle tv e nel petrolio, ma il medesimo nano – cocainomane e pedofilo – si caga sotto e pensa alla sua incolumità, mentre l’Italia muore di fame e annega nella merda provocata da burlesquoni!

b.buffoni

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Basta con destra e sinistra. Ormai è una guerra: uniamoci contro burlesquoni e la sua feccia!

IN QUESTO MOMENTO, IN CUI PERSINO FINI FA DISCORSI DI SINISTRA, E’ TEMPO DI GUARDARE LA REALTA’. Cadute le ideologie, è ora di farla finita e ripristinare la democrazia.  Basta con destra e sinistra, basta con inesistenti centri… SIAMO IN GUERRA ED E’ IL MOMENTO DI SCHIERARSI

PRO O CONTRO BERLUSCONI E  IL MARCIO CHE RAPPRESENTA.

b-arrestato

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Libia, Frattini: ‘No alla guerra, rispetto dell’Onu’°°° BUFFONI! Avete appena bombardato!

Ha ragione Lucio Caracciolo: comunque vada, l’Italietta ha già perso. Tra i baciamano e i leccaculo di burlesquoni al dittatore  e l’inadeguatezza di questi fassacchiotti improbabili che si spacciano per ministri e portavoce, siamo sempre più la barzelletta delle barzellette di tutto il mondo. Come abbiamo già visto, al vertice parigino nessun capo di stato e di governo si è filato di pezza il vostro sedicente premier. Non parliamo delle figure di merda del maestro di sci lampadato che pretende di essere il ministro degli esteri di una cosca risibile sul piano internazionale o delle minchiate di quella pazza di la russa. Che non si può perdonare nemmeno per la faccia orripilante, ma che ci mandasse il figlio scemo in guerra, invece di imbucarlo a fottere i nostri soldi nei vari Cda… come un Trota qualunque!

Dunque, siamo messi così: se non si fa fuori Gheddafi, quello ce la farà pagare in ogni modo; se si riesce a neutralizzarlo, i benefici dagli insorti li riceveranno solo il nano francese e il pennellone inglese. E noi? A lavare le scale e spegnere la luce. Come al solito, quando comanda il pagliaccio di Hardcore…

ber-mafioso

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter