La politica e l’economia italiane da 18 anni legate ai processi del mafionano.

Siamo l’unico paese occidentale a soffrire per i reati di un gangster che si è dato alla politica per sfuggire alla galera. Ricordatevelo quando si andrà a votare.

Il Cavaliere teme le ripercussioni di una condanna nel processo Ruby prima del voto. Allarme di Monti: “Interrompere ora il percorso può minare la ripresa di credibilità”. Il Colle fa notare  che la riforma non può essere materia di scambio con lo stop alla legislatura

 

http://www.repubblica.it/politica/2012/08/29/news/berlusconi_al_colle_votare_a_novembre_per_avere_il_nostro_ok_alla_legge_elettorale_il_retroscena-41639563/?ref=HREC1-6

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Tolta la sua cerchia di servi, Burlesquoni non esiste o esiste solo per la sua ridicolaggine, i suoi reati, e la giustizia.

Libia e debito Ue, Berlusconi? Non esiste

di Umberto De Giovannangeli

srkozy merkel box

Neanche un sms. Emarginati anche nell’ultimo atto della guerra in Libia. Nonostante le basi concesse, nonostante le missioni aeree condotte. Erano passate poche ore dalla conferma della morte di Muammar Gheddafi, che la «diplomazia delle videoconferenze» riprende a funzionare. A prendere l’iniziativa è la Casa Bianca. Interlocutori di Barack Obama sono il presidente francese Nicolas Sarkozy e il primo ministro britannico David Cameron. L’Italia non c’è. Neanche un sms. Esclusione umiliante, Tanto più che non riguarda solo la Libia. Nella stessa giornata – l’altro ieri – poco della fine del Colonnello, Obama tiene un’altra videoconferenza. Stavolta il tema, non meno scottante, riguarda gli sviluppi della crisi del debito europea. A discuterne, stavolta, sono in quattro: i «tre della Libia» – Obama, Sarkozy e Cameron – e la cancelliera tedesca Angela Merkel (a comunicarlo è la Casa Bianca). Neanche in questa occasione, Silvio Berlusconi viene interpellato. Semplicemente, non esiste.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Legge-bavaglio, cinque anni di guerra per coprire i reati di Berlusconi.

  • Legge-bavaglio, cinque anni di guerra …

La storia

Legge-bavaglio, cinque anni di guerra
per coprire gli scandali del Cavaliere

Dal caso Saccà al giro di escort, la grande guerra del Cavaliere per cancellare le inchieste che lo coinvolgono. Dopo la vittoria del 13 aprile 2008 l’annuncio: stretta alle intercettazioni, solo per mafia e Br. Fino alla cronaca di questi giorni di MASSIMO GIANNINI

Legge-bavaglio, cinque anni di guerra per coprire gli scandali del Cavaliere Silvio Berlusconi

È POTENTE e minacciosa, la forza di fuoco dispiegata nelle ultime settimane dal presidente del Consiglio sulle intercettazioni. “Voi parlamentari approvate al più presto la legge: la situazione attuale non è da Paese civile” (Agi, 6 ottobre). “Vi è un’urgenza a cui abbiamo il dovere di rispondere… Il cittadino alza il telefono e sente di poter essere controllato: è intollerabile, è un sistema barbaro a cui dobbiamo mettere fine” (Ansa, 7 ottobre).

LO SPECIALE SUL DDL INTERCETTAZIONI 1

Silvio Berlusconi prepara con queste parole, scagliate come pietre contro i pm, il prossimo “giorno del giudizio”. Giovedì la Camera voterà la legge-bavaglio, dalla quale può

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Ma quanti reati ha commesso Mora? E soprattutto, ma è più checca e viscido lui o il suo avvocato?

Immobiliare Lele Mora

di Gianfrancesco Turano

I guai giudiziari. Il caso Ruby. L’arresto. E ora le indagini su un tesoretto di palazzi e ville ceduti poco prima del crac

(23 giugno 2011)

Nei migliori anni della sua vita, Lele Mora dedicava giugno all’inaugurazione del Billionaire, il locale in società con Flavio Briatore che ha dettato le eleganze dell’Italia di tronisti, veline, calciatori e imprenditori d’assalto. In un orribile 2011 già segnato dalle intercettazioni del Rubygate, Mora è finito in carcere il 20 giugno per bancarotta fraudolenta e lunedì 27 giugno affronterà l’udienza preliminare per il giro di prostitute spedite ad Arcore. Il suo rinvio a giudizio, insieme a Nicole Minetti ed Emilio Fede, sembra inevitabile.
I guai non sono finiti. I pm della bancarotta, Massimiliano Carducci ed Eugenio Fusco, lo hanno scritto e ripetuto nell’ordinanza di custodia cautelare. Gli 8,5 milioni di euro portati via dalle casse del gruppo Lm sono una somma di partenza. Altre indagini sono in corso sulle
Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Vogliamo una sinistra vera e leggi serie contro i reati di berlusconi e della sua cosca.

Se esistesse una sinistra VERA comincerebbe a parlare di leggi retroattive anche di 10 anni per tutti i reati cancellati (che verrebbero ripristinati così come dovrebbe essere ripristinata la prescrizione a 15 anni) in un modo o nell’altro dal delinquente che li ha commessi. Solo con questo impegno prenderebbe il 70% dei voti. O no?

APTOPIX ITALY BERLUSCONI

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Nuove porcate

 Il Cavaliere rassicura Bossi sul federalismo
Il presidente del Consiglio è intenzionato a rinviare l’incontro con Fini

Il nuovo patto del premier con Umberto
“Tu guidi le riforme, ma voglio la giustizia”

°°° Amici, prepariamoci a scendere in piazza e ad occupare le prefetture: è in arrivo un’altra lenzuolata di porcate. E queste sarebbero il seppellimento di ogni re4siduo di civiltà per l’Italia. Ma, come sappiamo, aquesti delinquenti non importa un cazzo dell’Italia né dei suoi cittadini. A Bossi interessa il potere e la vendetta (stupida e assurda) di un fallito perenne… e a Berlusconi interessa solamente continuare a rubare a piene mani e commettere i reati più efferati, come ha fatto in tutta la sua vita, senza pagare il dazio.

APTOPIX ITALY BERLUSCONI

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Torniamo nella merda

Scontro sullo scudo fiscale

“Un condono incivile”

Dopo le anticipazioni della bozza per il rientro dei capitali Pd e Idv all’attacco. “Inconcepibile in nessun Paese europeo”. “Riciclaggio di Stato”.

°°° Ecco pronto l’ennesimo regalo alla mafia, e quindi a se stesso, del vostro amato ducetto malavitoso. Questo scarto di verme continua imperterrito a commettere reati su reati, infischiandosene allegramente della distruzione in cui ci sta precipitando sempre di più e fottendosene anche dello schifo che suscita in tutto il mondo civile…

mafia1

berlusconi-clown

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter