Lega ladrona, ma quante decine di milioni si sono rubati ogni anno dall’odiata Italia che hanno devastato?

Lega Nord, nel verbale dell’ex segretaria tutti i soldi finiti agli amici di Belsito

Un flusso di milioni di euro del partito usato per mantenere una posizione di privilegio al suo interno da una parte e, dall’altra, per aiutare colleghi e compagni. E’ il cerchio magico dell’ex tesoriere del Carroccio, ricostruito in 140 pagine di testimonianza di Nadia Dagrada, storica responsabile dell’amministrazione di via Bellerio.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/08/lega-nord-nel-verbale-dellex-segretaria-tutti-soldi-finiti-agli-amici-di-belsito/464566/

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

J. Ax: «Il nuovo inno del Pdl è stato copiato da me. Denuncerò Berlusconi»

J. Ax: «Il nuovo inno del Pdl è stato copiato da me. Denuncerò Berlusconi»

L’ex leader degli Articolo 31 sostiene che il testo è stato plagiato dalla canzone «Gente che spera» del 2002

MILANO – Neanche è mai stato suonato e già crea polemiche. Il leader del Pdl Silvio Berlusconi voleva cominciare il rilancio del partito dal nuovo inno, ma rischia di ritrovarsi coinvolto nell’ennesima causa giudiziaria.

LA POLEMICA – Secondo J.Ax, ex leader degli Articolo 31, il testo del nuovo inno del Pdl che recita «Noi siamo il Popolo della Libertà, gente che spera, che lotta e che crede nel sogno della libertà» presenta eccessive somiglianze con le parole che il rapper milanese scrisse per la canzone «Gente che spera», pubblicata nell’album del 2002 «Domani smetto». Sul proprio account twitter ufficiale, J.Ax si infuria e minaccia di denunciare per plagio l’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi. Il cantante spiega di aver ricevuto segnalazioni sulle somiglianze del testo dell’inno scritto da Berlusconi con la sua canzone e scrive «Domani denuncio Berlusconi. Buonanotte. Incredibile c…».

°°° Stai calmo, magari hanno trascritto male. Secondo me, il testo del nuovo inno mafioso dice:
” Noi siamo la feccia della libertà, gente che spara, ha la gotta e che crede nel sogno della libertà condizionale”

Quindi è diversissimo.

SI SONO RUBATI ANCHE L’INNO, RAGAZZI!!!

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

“Caos al San Camillo malati curati a terra”°°° Grazie, Silvio, che hai rubato anche i soldi per la sanità pubblica!

“Caos al San Camillo
malati curati a terra”

La denuncia del Pd: pazienti soccorsi anche su materassini di fortuna di reparti affollati. La replica del nosocomio: in arrivo 19 nuovi letti, non c’è allarme

di MAURO FAVALE

"Caos al San Camillo malati curati a terra"

Un uomo steso per terra, il petto nudo, le braccia larghe. Un medico gli pratica un massaggio cardiaco, un altro gli applica l’ossigeno, una terza gli

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Chi si è rubato i 26 milioni da An, un partitino peggio della lega? Gnazzio, ma quanto cazzo costa la cocaina?!

Scoppia il caso di An
In cassa mancano 26 milioni

la russa ride occhi chiusi 640
Un buco di 26 milioni di euro. O, per dirla con le parole del Tribunale, una «differenza negativa» che emerge dal «mero confronto tra il
Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Conti, servono 47 miliardi entro il 2014°°°Quello che ha rubato B.in dieci anni.


Sulle tasse Tremonti smentisce ancora B
Il ministro frena sulla riforma fiscale: “Non si può fare creando deficit”. E pensa al contrasto dell evasione per recuperare i soldi. Ma non basta: l’Europa ci chiede il pareggio di bilancio entro il 2014.
E i tre miliardi di manovra promessi da Berlusconi sono solo l’anticipo per coprire i buchi del 2011

b+capello

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Ormai siamo al KKK

Varese, il diktat dell’assessore leghista

“Non vendete o affittate a extracomunitari”

L’appello è contenuto nel bollettino ufficiale del Comune di Gerenzano, nel Varesotto, guidato da una giunta monocolore della Lega. “Qui non abbiamo mai favorito gli extracomunitari sotto il profilo dei contributi o dei sussidi economici”

di Gianni Messa
L’appello è senza mezzi termini: “Chi ama Gerenzano non vende e non affitta agli extracomunitari. Altrimenti avremo il paese invaso da stranieri e avremo sempre più paura a uscire di casa!”. Con tanto di punto esclamativo alla fine, per rafforzare il concetto, e la firma di Cristiano Borghi, assessore alla Polizia locale e alla sicurezza pubblica del Comune di Gerenzano, in provincia di Varese, retto da una amministrazione monocolore leghista. La pagina è apparsa sul numero di maggio di Filo diretto con i cittadini, il bollettino ufficiale del Comune, ed è stata già segnalata all’Ufficio contro le discriminazioni razziali istituito presso il ministero delle Pari opportunità.

GUARDA Il bollettino di Gerenzano

L’appello è contenuto nell’ultima parte del testo che riportiamo in questa pagina così come appare nel bollettino. Ma anche l’incipit non è da meno: “Questa amministrazione che guida il Comune ormai da diversi anni non ha mai – e sottolineo mai – agevolato l’afflusso degli extracomunitari nel nostro paese”. Vantandosi del fatto che la stessa amministrazione “non ha mai costruito con i soldi dei gerenzanesi case popolari, in quanto ai primi posti della graduatoria ci fossero sempre i soliti noti”; che “non abbiamo mai destinato terreni per la costruzione di moschee e destinato edifici come luoghi di culto agli extracomunitari di religione islamica”; che “i nomadi che arrivano e sostano all’interno del territorio comunale devono lasciare il paese entro 48 ore”; e che “non abbiamo mai favorito gli extracomunitari sotto il profilo dei contributi o dei sussidi economici”.

La polemica è scoppiata pochi giorni dopo che un altro esponente della Lega Nord, addirittura il neoeurodeputato Matteo Salvini, era finito in un video pubblicato da repubblica.it che lo ritraeva nell’ultimo raduno del partito di Umberto Bossi, a Pontida, mentre intonava cori razzisti contro i napoletani. Salvini, per inciso, è lo stesso che aveva invocato carrozze speciali della metropolitana riservate solo ai milanesi doc, per evitare commistioni con gli extracomunitari. E che intonava quel coro indossando una maglietta con la scritta “più rum meno rom”.

VIDEO I cori razzisti di Salvini

°°° A causa dei  guai giudiziari e finanziari di silvio berlusconi, siamo precipitati a un livello peggiore dell’Alabama anni 50. Questo mafiosetto corruttore, senza anima né cervello né uccello, sta manipolando una intera Nazione oltre i livelli più meschini del quarto mondo. Ma cosa aspettiamo a cacciarlo via e riprenderci tutto ciò che ci ha RUBATO?

bernudo

bfascio

4occhi

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Povera regina o regina povera?

I soldi non bastano
la regina Elisabetta batte cassa

Sua Maestà chiede l’aumento: “L’attuale appannaggio non copre nemmeno le spese”. Intaccati i “risparmi” di Buckingham Palace.

stor_

°°° Poverina, secondo me ha ragione: costa ai suoi cittadini Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Pirati a Napoli

I pirati nel Golfo di Napoli
rapinato un imprenditore

A bordo di un gommone, con mitraglietta e pistola, hanno speronato e poi rubato un “13 metri” di un concessionario d’auto. Che è stato buttato in acqua, con il salvagente, insieme al suo marinaio


°°° Io avevo detto che Burlesquoni e il suo regimetto ci avevano riportato 60anni indietro… a quanto pare, invece, siamo tornati al 1700. Chissà se questi pirati avevano il pappagallo regolamentare sulla spalla o se Cocorito doveva andare – come tutte le sere – a sparare cazzate a Porta a Porta e nei Tg.

pirat

pirati

cocorito

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter