Come la destra sfascia di nuovo la Spagna e le fa fare la fine della Grecia.

La controriforma spagnola che cancella ZapateroLicenziamenti facili, tagli all’istruzione, ritorno allo Stato centralista, l’aborto che torna a essere un delitto. Sono i primi passi del nuovo governo conservatore di Rajoy. Reportage da un Paese che fa marcia indietrodi CONCITA DE GREGORIO Manifestazione contro l’aborto in Spagna La grande sorpresa è che non ci sarà nessuna Controriforma, per ora. A Mariano Rajoy e al suo governo non importa assolutamente nulla delle idee dei progressisti: quello che vuole sono i loro soldi. Lo dicono e se lo dicono tra loro giornalisti e scrittori, architetti e teatranti ogni notte a convegno col disincanto attorno a un tavolo, seduti davanti a una brocca di vino mentre fuori per le strade finiscono di crepitare e fondere i cassonetti incendiati dagli studenti. Mentre si aspetta lo sciopero generale del 29, mentre chiudono i giornali progressisti senza che ci sia un sindacato a levare un fiato: così, da un giorno a un altro e silenzio. Mentre si aspetta che anche l’Andalusia, domenica prossima, voti per il Partito popolare e così tutta la Spagna si svegli sotto il monopolio conservatore con le nobili ed orgogliosamente esibite eccezioni della Catalogna e del Pais Vasco, eccezioni, appunto. L’aborto, le unioni civili, il divorzio, i matrimoni omosessuali, le leggi di uguaglianza e le tutele al lavoro femminile: cambierà poco, cambierà lentamente e più avanti, in forma omeopatica, ci sarà forse qualche fiammata nei giorni delle manovre economiche più dure.

La controriforma spagnola  che cancella Zapatero

http://www.repubblica.it/esteri/2012/03/19/news/spagna-31802053/?ref=HREC1-12

 

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Tv, Mediaset fa shopping in Spagna: Telecinco acquista il canale «Cuatro»°°° Da dove arrivano quei soldi?

Sappiamo per certo che merdaset, pur essendo stata fondata con capitali mafiosi ed essendo entrata in borsa coi falsi in bilancio a manetta…  è in perdita!  Sappiamo anche  che merdaset sfrutta gli autori e gli attori, ruba i format, e non paga i diritti Siae né quelli Imaie… Dunque? Da dove arrivano tutti questi soldi per fare nuovi acquisti in Libia e in Spagna?

b-cesso

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Gay e lesbiche si baciano appassionatamente davanti al papa, e i fasci s’incazzano con “papi”. BELLA DOMENICA

Stramaledetto sedici ha consacrato non so cosa, e fini ha sconsacrato per sempre l’unto del Signore (o il viscido della Madonna?)!

Gay e lesbiche si baciano appassionatamente in Spagna davanti al papa, e i fasci s’incazzano con “papi”.

 

COMINCIAMO  DI NUOVO IL VIAGGIO

air-bus

BELLA DOMENICA

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

“Lo Stato non aiuta le famiglie”°°° Siamo ultimi anche in questo…

“Lo Stato non aiuta le famiglie”
I dati del governo: spesa più bassa nella Ue

Le nuove stime del ministro dell’Economia: per la famiglia e la maternità l’Italia spende solo l’1,2% del Pil contro il 2,1 di media dell’Europa. Nel 2009 gli assegni familiari scesi del 4,3%. In calo anche la spesa per l’indennità di maternita’. E intanto l’Ires-Cgil calcola che l’aiuto dei nonni alla gestione familiare vale l’1,2% del Pil
http://www.repubblica.it/economia/2010/08/28/news/spesa_famiglie-6572423/?ref=HREA-1

°°° Tutti noi abbiamo sentito le scempiaggini di tvemonti e i deliri di berlusconi sulla crisi CHE LORO HANNO CREATO. Per esempio, si sono vantati di aver fatto una

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter