E’ tutto molto semplice: B. si ripropone come il vomito per far saltare i processi.

Tutto il mondo sa da tempo che silvio berlusconi, minuscolo come lui, è un criminale senza scrupoli. Nulla capisce e nulla ha a che fare con la politica, ciò che gli preme è farla franca. Ora inventerà leggittimi impedimenti a manetta per arrivare a prescrizione anche nei due processi che lo vedono colpevole di altri reati efferati. Tutto il resto non importa. E male fanno Bersani e compagnia a non evidenziare questo ennesimo delitto del mafionano ai danni dell’Italia tutta. Così come faranno malissimo a non impedirgli di andare nelle televisioni a sparare cazzate senza contraddittorio. Come ha sempre fatto.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il delinquente si affida a un ennesimo criminale della cosca per la nuova campagna truffaldina.

“Moderati in rivoluzione” per Berlusconi
Ecco i nuovi circoli ispirati da Dell’Utri

Il restyling del Cavaliere si rifà al 1994. Con il braccio destro ormai impresentabile torna Samorì.
Il banchiere modenese, presidente della nuova rete, è indagato per accesso informatico abusivo.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/15/dell%E2%80%99utri-banchiere-samori-e-circoli-ecco-da-dove-riparte-corsa-di-berlusconi/294295/

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

CASO MILLS. Il pm chiede 5 anni per Berlusconi °°° E speriamo che il giudice glieli dia tutti!

CASO MILLS

Il pm chiede 5 anni per Berlusconi
Parte civile: “Risarcisca Palazzo Chigi”

Per De Pasquale la colpevolezza dell’ex premier, imputato al processo per corruzione in atti giudiziari, è certa “al di là di ogni ragionevole dubbio”. E il reato non è ancora prescritto: i tempi sarebbero “fra maggio e metà luglio”. L’avvocato dello Stato: “Danno di immagine, 250mila euro alla presidenza del Consiglio”

Il pm chiede 5 anni per Berlusconi Parte civile: "Risarcisca Palazzo Chigi"Silvio Berlusconi

MILANO - Al processo Mills 1 il pm di Milano Fabio De Pasquale ha chiesto la condanna a cinque anni di carcere per Silvio Berlusconi. “La difesa di Silvio Berlusconi è basata su carte false” o meglio su una “fittizia sequenza di carte fabbricate o falsificate”, ha dichiarato il pm nel corso della sua requisitoria durante il processo nel quale l’ex presidente del Consiglio risponde di corruzione in atti giudiziari, accusato di

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lissone: dedicata una piazza a un criminale. Quando una per Riina o Burlesquoni?

Stefania Craxi: «In primavera una piazza anche a MIlano»

Lissone, interrotta la cerimonia
per dedicare a Craxi una piazza

I manifestanti hanno lanciato monetine e incollato targhe «S. Pertini» sopra il nome del leader socialista

MILANO – Improvviso cambio di programma per la cerimonia di inaugurazione della piazza intitolata a Bettino Craxi a Lissone, Comune della Brianza. Le proteste di un centinaio di persone hanno fatto infatti saltare la prima parte dell’evento, previsto proprio nella piazza che porterà il nome dell’ex leader socialista. I contestatori hanno replicato le proteste degli anni di Tangentopoli, con tanto di lancio di monetine e «vergogna» urlati a squarciagola. Molti di loro avevano realizzato targhe «Piazza S. Pertini – Il Presidente degli italiani», da incollare sopra quelle con la scritta «Bettino Craxi – Statista». Altri «offrivano» per scherno banconote da 5 e 10 euro, o esponevano slogan come «Via Craxi, corrotto e latitante», «Craxi leader? No, lader» e «No alla piazza che divide: Statista|Latitante». Il gruppo guidato dal sottosegretario agli Esteri Stefania Craxi e dal vicesindaco di Lissone Gabriele Volpe si è quindi spostato celermente, scortato dalle forze dell’ordine, nel vicino Palazzo Terragni, per proseguire «al riparo» il programma della giornata. Tra i manifestanti numerose le bandiere dell’Italia dei Valori (presente anche il blogger Piero Ricca) e i cartelli contro Craxi. «Non mi fanno né caldo né freddo – ha commentato Stefania Craxi -. Non hanno l’autorità morale, politica e grammaticale per esprimersi su mio padre».

«ANCHE A MILANO» – Imperturbabile, Stefania Craxi ha ribadito la sua fiducia che «in primavera avremo piazza Bettino Craxi anche a Milano. Sono certa che il sindaco Moratti troverà modo di rispettare la promessa fatta». Il sottosegretario non si è detto stupito del fatto che la proposta di una piazza dedicata a Craxi sia venuta da un sindaco leghista (Ambrogio Fossati, che non era presente alla cerimonia contestata perché impegnato fuori città), movimento che negli anni di Mani Pulite contestò l’allora leader del partito del garofano. «È vero la Lega in quegli anni era in piazza a “vusare”, come si dice a Milano – ha ricordato Stefania Craxi – ma c’è una differenza tra chi manovrava la piazza e chi le Procure. Poi sono collega da due legislature di deputati leghisti che hanno sempre espresso rispetto per me e per mio padre».

°°° Questo cesso ridicolo e ladro come suo padre non si rende conto che una piazza pronta per suo padre a Milano c’è già: PIAZZALE LORETO.

lissone-

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter