Un mese fa ho scritto due email alla sindaca di Sadali, ma non si è sforzata a rispondermi.

Abituato ad essere chiamato a casa dal sindaco di Milano, Aniasi, quando avevo appena 19 anni, e poi dal sindaco di Roma, Vetere, NEI PRIMI ANNI ’80, davvero non trovo parole per giustificare il comportamento di questa signora.

Eppure le avevo manifestato per iscritto cose che tutti sanno, a cominciare  dai crimini commessi nei confronti miei e di mia figlia Melina, isolata a scuola e vittima di bullismo e DI RAZZISMO da parte di sei cialtroncelli ignoranti (la deridevano persino, LORO TROGLODITI! perché parlava coi bambini marocchini!!!). Ho ricordato alla prima paesana che la nostra Alfa Romeo nuova  da 30 mila euro è stata data alle fiamme – SOTTO CASA – da tre delinquenti cocainomani e ubriaconi che lei conosce perfettamente; come li conoscono i carabinieri e tutta la popolazione omertosa… tre persone li hanno persino visti all’opera alle 3,40 del mattino,  beh… SILENZIO.  LE HO FATTO PRESENTE DEI “RICAMI” FATTI CON CHIODI E PIETRE ACUMINATE ALLA carrozzeria della VECCHIA BMW DI RIMPIAZZO E DI SCRITTE OFFENSIVE SU UNA PANCHINA ALLA STAZIONE. QUESTE ULTIME “BALENTìE” SARANNO ANCHE OPERA DI RAGAZZINI SELVAGGI, FIGLI DI GENITORI SCIENZIATI,  ma ad offendermi di più è stato il gesto criminale di dare fuoco a un gioiello di automobile fuoriserie (invidia?) con il pieno appena fatto!!! Se non fosse stata a gasolio sarebbe saltato in aria mezzo villaggio. E poi scoprire che addirittura al più merdoso dei tre delinquenti ha dato anche un lavoro… Il paese è STATO DEVASTATO PROPRIO DALL’INCURIA E DALL’INCOMPETENZA TOTALE DELLA PASSATA GIUNTA E DA QUESTA, CHE NON E’ DA MENO. Preda di pochi malavitosi ignoranti e di piccole, ridicole, cricche. E ancora ricordo quando era un bellissimo posto pieno di turisti e comprai subito, entusiasta, l’antica casa in pietra nel centro storico. Oggi è un deserto senza speranza. LE PERSONE PER BENE, il 90% degli abitanti,  STANNO CHIUSE IN CASA E SI VERGOGNANO DELLA PIEGA PRESA DAL LORO PAESE. Sono quasi sicuro che, con il silenzio complice di questa malinconica giunta, i delinquenti faranno sfregi alla mia casa incustodita. Allora mi incazzerò veramente e porterò tutti davanti ai magistrati, a cominciare dalla sindachetta: responsabile davanti alla legge dell’ordine pubblico. Ma verò lì con cinque macchiene cariche di amici come si deve e andremo a stanare la feccia. Faccio bene? GIUDICATE VOI.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Brutta giornata, amici. Mi hanno appena comunicato la morte di una delle persone più belle di Sadali.

Stanotte è mancato Antonello Matta per un tumore al pancreas. Giovanissimo, bravo falegname e discreto batterista, era soprattutto una mente aperta e sveglia. Un ragazzo allegro e leale, molto oltre la mentalità chiusa che si riscontra facilmente in  questi luoghi isolati. Ci frequentavamo poco, ma eravamo amici e c’era molto rispetto tra noi.  Antonello lascia due ragazzini piccoli e una moglie. In me lascia un bel ricordo di lunghe chiacchierate quando andavo a trovarlo nella sua falegnameria o lui passava da me per un saluto e due risate. Ciau Antonello! Oggi Sadali è più povera e triste.

amicici

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

SIETE TUTTI INVITATI!

1° raduno nazionale “ARTISTI PER L’ARGILLA”

Tutti gli artisti e i performer italiani o residenti in Italia sono invitati a Sadali (CA) per m0strare il loro talento in occasione della

prima mostra-spettacolo  “MAGICHE ARGILLE”

che si terrà dal 26-12-2009 al 6- 1 -2010. Saranno graditissimi interventi sulle argille. Scrivete a Sergio Carta per le vostre adesioni.

cartaserg@alice.it

ar

ar1

arg

arg1

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Andalas

Ieri, alcuni amici di Seulo mi hanno invitato ad “ANDALAS” (qui sotto vi racconto cos’è e c’è anche il link al sito).
Con Sergio Carta, che vive a Sadali ma è di Seulo, ho caricato Lena e Melina e siamo partiti verso le 17. Non  me  la  sentivo  di  fare  la  scarpinata mattutina e  poi  avevo  delle telefonate  importanti  in  arrivo. Siamo andati con la macchina di Sergio, dato che non si trova ancora la targa che mi è stata asportata dalla mia.
Che dire? E’ stata una piacevolissima sorpresa. Altra aria, rispetto agli organizzatori improvvisati che  si  trovano troppo spesso in  Sardegna.

Una  cinquantina di  ragazze e ragazzi simpaticissimi, sorridenti, infaticabili ed  attenti  ad  ogni  partecipante, ci  hanno accolti come  fossimo dei  principi. Hanno lavorato GRATIS per mesi, ma ieri  erano  sul campo dall’alba per  preparare  tutto nei minimi  dettagli.  Organizzazione  perfetta. C’erano oltre 1000 iscritti e almeno  in  1000 hanno partecipato al pranzo.

A  “Sa  funtan’e  su  predi”  erano tutti  felici e grati per l’organizzazione  impeccabile e per  la magnifica  esperienza.

Ho incontrato molti  amici di  Cagliari, Sassari, Nuoro,Villagrande, Arzana,  e persino di Olbia. Alcuni di  loro  non sapevano nemmeno  che fossi  in Sardegna… beh, coi media regionali asserviti  al mafionano,  dediti  solamente alla propaganda e a distorcere la  verità, è  ovvio  che  io  costituisco  un  grande  rischio. “Mai parlare  di Lucio Salis” è il diktat. Verboten! A meno  che non sia per  qualche  causa intentata da sedicenti politicanti  amici  della massoneria…

Ci  siamo trattenuti  a chiacchierare  amabilmente fino alle 20,30, godendoci  la compagnia e  il bel freschetto che  arrivava  dal Gennargentu. Ho  incontrato anche  il mio  amico Mondino Ibba, presidente  dell’ordine dei  medici  della provincia  di  Cagliari. Insomma, bella serata.  Vi consiglio  di  iscrivervi per  la prossima  edizione.

L’escursione si svolge sempre sul Flumendosa con l’obiettivo di promuovere e tutelare uno degli ecosistemi più affascinanti e più delicati dell’isola. Si tratta di un’escursione in piena regola (non della solita passeggiata ecologica o gita campestre), serve allenamento, buone scarpe da trekking ed una scorta d’acqua abbondante.
Nata 14 anni fa, e sopravvissuta grazie al suo successo, la manifestazione si è imposta come un format unico la cui fama travalica ormai confini dell’isola e affascina chiunque voglia realizzare un’esperienza diversa nel cuore dell’Isola.
La manifestazione non ha scopo di lucro e la quota di adesione va a coprire le spese, la promozione. L’eventuale avanzo è devoluto ad un’associazione di beneficenza. Quest’anno, a valorizzare la bellissima giornata da trascorrere insieme, sarà il fatto che il ricavato dell’escursione andrà alla ricerca per la lotta contro i tumori. In particolare, si devolverà la quota d’iscrizione alla ricerca sui carcinomi.

Sarà, inoltre, presente con un suo stand la delegazione sarda dell’Associazione Italiana Trapianti Fegato “PROMETEO”, ad arricchire quel principio di solidarietà divenuto una peculiarità della manifestazione.

Il pranzo
pranzi all’ombra dei castagni e delle querce secolari della foresta di Sa Funtana ‘e su Predi, a 1100 m di fronte al Gennargentu. Gusterai le pietanze tipiche della cucina povera seulese, arrosti di carni locali ed un buon bicchiere di vino. Tutti prodotti sono acquistati da produttori locali e garantiti nella loro produzione biologica.
trovate tante altre informazioni sul sito
www.andalas.info

andalas13a4by6

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Buongiorno a tutti!

Qui a Sadali fa un caldo bestia. Ho fatto qualche commissione e due chiacchiere con un amico di passaggio. Lui è stupito: c’è da tre giorni ed ha scoperto quanto sia tornato indietro questo bel villaggio medievale. I vecchi over 70-80 e 90 continuano a lavorare gli orti e ad accudire gli animali, i giovani sono quasi sempre ubriachi e buttano via le loro vite davanti alla madonnina del comune.

Tutto è cambiato in peggio, non vedo l’ora di ripartire, mi dice. Io sto cercando di scappare da quattro lunghi anni…

OPPORTUNITA’  IN  SARDEGNA

cultura a cagliari

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Sardegna, inchiesta sugli incendi

Quasi tutti domati, ma i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare anche nella notte

Le indagini della Forestale: “La gente è esasperata e collabora”

Sardegna, inchiesta sugli incendi

“Quasi tutti di origine dolosa”

In ginocchio gli allevatori. Le zone colpite per lo più adibite a pascolo
Roghi anche in Sicilia. Canadair ed elicotteri in azione tra Palermo e Messina
dal nostro inviato CRISTINA NADOTTI (Repubblica)

Si cerca di spegnere gli ultimi focolai sui monti di Dolianova

ansa_16341243_42550
SASSARI – Un mucchio di fiammiferi sistemato vicino a una sigaretta, oppure un pezzo di iuta, che brucia lentamente e dà la possibilità a chi

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Gli amici se ne vanno…

Amici miei, in questa ultima settimana sono stato poco presente, ma ero impegnato coi figli e da domenica con gli amici di Imperia, Gianni e Santa, che sono stati con noi fino a stamattina. Ora sono diretti a Orosei per un po’ di mare. Spero che si siano trovati bene da noi e che serbino un buon ricordo. Li ho fatti rifornire di vino, dolci, miele e fil’e ferru dai miei spacciatori di fiducia. Un po’ della Sardegna buona che andrà in

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Angela Maraventano

Credo che si scriva così il nome di questa  senatrice  destronza di Lampedusa. E’ evidente che le è morta la maestra delle elementari al secondo mese della prima classe. Come d’altronde è avvenuto per tutti i legaioli.  E infatti, Angela (che nome sprecato!) è stata eletta con la lega… in Veneto, pare.  E’ ignorante quanto la

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter