Il vecchio disperato


Un vecchio di novant’anni è seduto su una panchina del parco e piange a dirotto. Gli si avvicina un giovane che gli offre il suo appoggio. Tra le lacrime il vecchio gli racconta la sua storia. “Sono innamorato di una donna di 25 anni”. “Cosa c’è di male?”. Singhiozzando: “Tu non capisci. Ogni mattina, prima che lei vada al lavoro, facciamo l’amore. A mezzogiorno lei torna a casa, facciamo di nuovo sesso, poi mi cucina il pranzo. Al pomeriggio, lei fa un break al lavoro, corre a casa, mi fa un un po’ di sesso orale, il migliore che un uomo possa desiderare…”. Il vecchio non ce la fa più e riprende a piangere sempre più disperato. “Io non capisco”, fa il giovane, “mi sembra che abbiate una relazione magnifica. Allora perché piange?”. Tra le lacrime il vecchio: “Ho dimenticato dove abito”.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il patetico, vecchio, rincoglionito silvio burlesquoni, SENZA TRUCCHI.

Conoscendolo, me lo vedo immerso sempre di più nella sua patetica e ridicola fiction che non guarda più nessuno. Si manda scatole di cioccolatini da solo (che fanno inflaccidire ancora di più il suo rugoso e cellulitico CULO FLACCIDO, cantato nella Silvieide dalla poetessa cieca Nicole Melometti), si commuove leggendo i bigliettini che si è scritto lui (SENZA ACCORGERSI DEGLI ERRORI SINTATTICI E ORTOGRAFICI), chiagne e NON fotte. Ogni tanto intona malinconicamente “Meno male che Silvio c’è”, ma l’eco gli risponde perfido “C’ERA!” Si siede mestamente sul WC, mandato colà dai troppi cioccolatini di merda prodotti da una delle sue aziende, ma dal suo sfintere voglioso non esce altro che gasparri-angelinoanfame-cicchitto-ghedini-paniz. Preso dal panizco, corre a chiamare Gianni Lecca Lecca, che ormai non gli risponde quasi più manco al telefono; Bossi, che gli rutta in faccia il suo amore; Ghedini, che gli spara una cifra pesantissima solo per averlo distolto dal suo lavoro vero: ricamare all’uncinetto “MAVALA’” in tutte le lingue, aiutato dal suo ultimo stallone straniero e dotatissimo… insomma questo vecchio è solo. E spende un casino di soldi in telefonate inutili. AIUTIAMOLO!

IL MAFIOSO COCAINOMANE SENZA I KG DI TRUCCO E SENZA LA MARTORA MORTA  SULLA  TESTA VUOTA.

b.naturale1

b.al naturale

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Povero vecchio

Un vecchio, ormai debolissimo e vicino alla morte, giace steso sul letto. Sniff… sniff… sente un forte odore di cioccolata venire dalla cucina. Con le sue ultime forze, riesce ad alzarsi dal letto, uscire dalla camera, scendere le scale, e arrivare sino in cucina quasi strisciando. Qui nella cucina vede sua moglie intenta a preparare torte e dolciumi. Con un ultimo sforzo arriva sul tavolo e tenta di agguantare un dolce, ma…

STAK !!! La moglie lo colpisce sul dorso della mano con il mestolo urlando: “Lascia stare, sono per il funerale!”

attenzione

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

L’ESTADO DI SAN PAOLO. “Berlusconi in Brasile, notte con sei ballerine”

L’ESTADO DI SAN PAOLO
“Berlusconi in Brasile
notte con sei ballerine”

Il giornale cita le dichiarazioni di una lap-dancer: “Mi hanno anche promesso un programma tv in Italia”. Una cena a base di prodotti italiani

ROMA – “Festa privata anima la visita di Berlusconi in Brasile”. Con questo titolo il sito estadao.com.br 1 riferisce che durante la sua recente visita a San Paolo il presidente del Consiglio ha trovato il tempo, “malgrado la sua fitta agenda di incontri con imprenditori e con il presidente Lula”, per un party con sei ballerine nella suite in un hotel di lusso

Le ragazze non sapevano per che cosa erano state ingaggiate: “Ci avevano detto – racconta una di loro – che avrebbero presentato il progetto di un programma televisivo italiano e che volevano delle brasiliane”. Le ballerine da portare al cospetto del Cavaliere sono state scelte da un certo Valter, che si è qualificato, in buon portoghese, come “un imprenditore italiano” e ha parlato appunto di prospettive di lavoro nella televisione italiana. Almeno questo sostiene il giornale, fra i piu’ autorevoli del paese.

A raccontare come è successo lunedì scorso nella suite presidenziale occupata a San Paolo da Silvio Berlusconi è Alexandra Valença, celebre ballerina 28enne di lap dance che si sarebbe esibita, per la cifra di 2mila reali brasiliani (poco meno di mille euro) davanti al premier italiano nella sua stanza presso l’Hotel Tivoli São Paulo Mofarrej. Bustier e giarrettiera rossa, la ragazza ha ballato per dodici minuti, alternando lap dance e tango, prima che il presidente si intrattenesse in una cena in compagnia di sei ragazze. La festa si sarebbe svolta nella notte di lunedì, secondo giorno di visita del presidente del consiglio.

Il giornale aggiunge altri particolari. La tavola della suite era imbandita con formaggi, salumi e prosciutto di Parma. Spumante, vino bianco e rosso circolavano nella stanza. La ballerina si è presentata sulle note della canzone Não Enche, di Caetano Veloso. Alexandra è andata via subito dopo la cena, ma la festa è continuata per tutta la notte.

Alexandra ha poi detto. “Durante la cena mi è stato presentato il progetto di un programma in un canale della televisione che Berlusconi possiede in Italia. Mi ha detto che voleva portare lì delle brasiliane. Ho capito che il programma sarebbe andato in onda tra 10 o 15 giorni”. Su Berlusconi Alexandra aggiunge: “Ah, è simpaticissimo”.

L’Estado di San Paolo scrive ancora: Oltre alla proposta lavorativa nella televisione durante l’incontro sarebbero emerse anche altre possibilità di lavoro in Italia per le ragazze, sotto forma di contratti “nel mondo della pubblicità, per esempio”.

°°° Victor Hugo non aveva idea di come fossero davvero miseri i miserabili come silvio berlusconi. Un vecchio mafioso impotente costretto a blandire con false promesse di lavoro delle oneste ballerine, per avere un po’ di fica sotto gli occhi…

Berlusconi Donne

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il vecchio

Il vecchio è alla fermata che aspetta l’autobus, e intanto osserva un ragazzo con i capelli a strisce arancioni, verdi e blu. Dopo qualche istante il ragazzo chiede: “Cosa vuoi vecchio? Non hai mai fatto niente di fuori di testa tu??”. L’uomo sorridendo gli risponde: “Beh, si’. Una volta ho stuprato un pappagallo e mi stavo chiedendo se tu potessi essere mio figlio…”

popaye-vecchio

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

AGGHIACCIANTE

Mandato ai legali dopo le frasi del primo giugno al convegno di Santa Margherita Ligure
Parlò di “trama eversiva” e disse agli industriali di non dare pubblicità ai “media catastrofisti”
Accuse di “eversione” e “niente pubblicità”

Il gruppo Espresso querela Berlusconi
Il Cavaliere: “Non tengono vergogna”. E insiste: “Giusto non dargli pubblicità”

vecchio

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter