IL TROIAIO SQUALLIDO DI SILVIO-ALVARO VITALI- BURLESQUONI


Pubblicò le foto dell’harem di Berlusconi
“Quegli scatti fecero tremare l’Italia”

Parla l’ex direttore del settimanale Oggi, Pino Belleri, che mandò in edicola le immagini di Zappadu dall’interno di Villa La Certosa. “Lo scoop più caro della mia vita: ho pagato in tutti i sensi”. Gli altri media utilizzarono il basso profilo: “L’ex premier e Bonaiuti dissero molte bugie, nessuno riprese la notizia e Belpietro mi attaccò”

L’ex direttore di Oggi, Pino Belleri

“Fu il servizio più caro della mia vita. Quanto lo pagai? Tanto, in tutti i sensi. Non voglio fare il martire, ma gli scatti di Zappadu fecero tremare poltrone, consigli di amministrazione e famiglie. Che si ripercuotessero su di me, alla fine, era quasi inevitabile”. Aprile 2007. Santa Pasqua. Villa Certosa. Berlusconi è in compagnia di 5 ragazze. Angela SozioBarbara Pedrotti e altre tre di cui non si conoscerà mai l’identità. Prima di Ruby, D’Addario e Noemi Letizia arrivò la copertina di Oggi. Pino Belleri, direttore di allora (adesso consulente Rcs) titolò “L’harem di Berlusconi” e ironizzò sulle bagattelle. Per quei fotogrammi, con l’accusa di violazione della privacy, è a giudizio. Berlusconi ha deposto l’altroieri a Milano. Dell’anatomia del suo scoop: “Il più rilevante degli ultimi 4 decenni, al livello di Lady Diana. I Berlusconi sono stati la famiglia reale degli ultimi 20 anni”, Belleri ricorda tutto. Il prima e il dopo. Il volo e la caduta.

Cosa rimane oggi?
Il tempo rende tutto inutile. Sbiadisce il quadro. Lo relativizza.

Berlusconi si arrabbiò.
Moltissimo. Il materiale incrinò definitivamente un matrimonio già propenso al

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Esposto in procura: “A Villa La Certosa il ‘Tempio di Salomone’ e animali esotici”

Esposto in procura: “A Villa La Certosa
il ‘Tempio di Salomone’ e animali esotici”

Il fotoreporter Antonello Zappadu ha presentato una denuncia al tribunale di Tempio Pausania. Decine di foto, arrivate al fotografo in via anonima via mail, ci sarebbero le prove di abusi edilizi e del reato di

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter