MARCASCIANO (MOVIMENTO TRANSESSUALI): BASTA ATTACCHI A GAY E TRANS, SE PARLIAMO CADE GOVERNO

MARCASCIANO (MOVIMENTO TRANSESSUALI): BASTA ATTACCHI A GAY E TRANS, SE PARLIAMO CADE GOVERNO
“Se solo ci mettessimo a rivelare chi, fra i politici, ci frequenta, cadrebbe il governo. Basta ai continui attacchi ai gay e soprattutto basta alla transfobia, che è così cara a una certa politica. Non è mai accaduto che una sola trans rivelasse il nome dei propri frequentatori. Se mai dovesse accadere, se le trans facessero i nomi dei politici che le corteggiano o le frequentano, chiuderebbero Camera e Senato e, di conseguenza, cadrebbe il Governo. Saremmo di gran lunga più incisivi dell’opposizione di Antonio Di Pietro e di Bossi nel mandare la Casta a casa”.

PORPORA MARCASCIANOPORPORA MARCASCIANO

Lo ha detto Porpora Marcasciano, presidente del MIT (Movimento Identità Transessuale), che in Italia conta oltre cinquantamila persone.

PORPORA MARCASCIANO E FEDERICA PEZZOLIPORPORA MARCASCIANO E FEDERICA PEZZOLI

“Se si accanissero contro di noi, in Italia l’outing sarebbe, uso il condizionale, da usare -continua Marcasciano- più di

Continue reading

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Dopo le olgettine, le sassarine. “Case alle lucciole, ex politici sassaresi tra gli indagati”

Case alle lucciole, ex politici sassaresi tra gli indagati

Il pm ipotizza il favoreggiamento della clandestinità o della prostituzione. Due ex assessori nei guai. Tra le accuse c’è quella di avere lucrato ben conoscendo la professione delle ragazze.

Costrette a prostituirsi

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Cei: “Politici, basta odio

Cei: “Politici, basta odio

l’Italia è in pericolo”

Il presidente dei vescovi Bagnasco invita a interrompere una “conflittualità sistematica che abbandona i cittadini a se stessi”. Poi chiede i reintegrare i fondi per le scuole cattoliche e che si riconosca la possibilità di obiezione di coscienza ai farmacisti. “No all’ora di Islam”

°°° Dice una cosa giusta ma sbaglia mira. Tutt il mondo sa che l’unico “politico” che spande odio è il loro sodale silvio berlusconi. Però, immediatamente, aggiusta la mira e lancia l’ennesimo avvertimento mafioso…

MENTRE I POVERI MUOIONO  DI FAME E DI FREDDO, NEL DISINTERESSE ASSOLUTO DELLA CHIESA MAGNACCIA.

DISINTERESSE TOTALE

disinteresse

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Il delirio dello sguattero

Bondi: “Così Scalfari e Repubblica puntano a rovinare l’Italia”
di Vincenzo La Manna

Ministro Bondi, siamo dinanzi a minacce e disperazione, come titolava ieri nel suo editoriale Ezio Mauro, «tecnicamente» convinto che dalle parole di Silvio Berlusconi venga fuori una «pulsione totalitaria»?
«Ezio Mauro ed Eugenio Scalfari (nel tondo) ritengono, non da oggi, che il popolo italiano sia moralmente tarato e abbia perciò bisogno di essere guidato e governato da una sorta di avanguardia politica e culturale, depositaria della virtù o rappresentante dell’Italia migliore. Dopo avere sperato nell’azione dei magistrati di “Mani pulite” e fiancheggiato la marcia della “gioiosa macchina da guerra della sinistra”, che avrebbe dovuto conquistare il potere, Repubblica ha individuato in Berlusconi l’interprete di quell’Italia moralmente inferiore e bacata che vive nella loro testa».
Perché, secondo lei?
«Il fatto è che non si spiegano come mai quest’Italia, che odiano e che disprezzano, finisca per prevalere rispetto ai loro disegni politici e vinca addirittura le elezioni, nonostante abbia contro tutti i mezzi di comunicazione, tutti gli intellettuali, tutti i rappresentanti dei poteri che contano. Siccome non si fanno una ragione di questo fenomeno, cioè non sono capaci di offrire una spiegazione culturalmente efficace e onesta della realtà, il loro odio e il loro risentimento giunge fino al punto di perseguire ogni mezzo e di utilizzare ogni strumento per liquidare gli avversari politici che si frappongono ai loro progetti e ai loro interessi. Per questo la posizione di Scalfari ha portato la sinistra in un vicolo cieco e ha determinato e determinerà la rovina dell’Italia».
Addirittura?
«Già, perché questo vogliono: la rovina dell’Italia. Come i giacobini, preferiscono distruggere tutto, ricostruire dalle macerie fumanti, piuttosto che riconoscere la realtà, il responso della democrazia. La democrazia che ha in mente Scalfari è quella in cui contano, non gli eletti e il popolo, bensì i cosiddetti poteri “illuminati”, cioè le élites, i circoli politici, economici e culturali che detengono il potere, ma non le sorti della democrazia».
Non le sembra uno scenario troppo impietoso?
«Guardi, il superpartito di Repubblica agisce per annullare la volontà del popolo che si esprime attraverso il fastidio della democrazia e per assegnare il governo della società a un comitato di salute pubblica, come durante l’età del Termidoro, a un gruppo ristretto di cittadini depositari della verità, del bene, della moralità repubblicana. Dovremo essere riconoscenti a Berlusconi vita natural durante per averci salvato e per resistere a questa minaccia eversiva».

°°° Il povero bondi non si leva neppure i guanti di gomma e il grembiale, per rispondere alle domande ficcanti di questo autentico “cane da guardia” dei cittadini contro il potere. Ovviamente, bondi ha una fronte inutilmente spaziosa e nemmeno un’idea sua. Ma ha tanto coraggio delle idee dell’altro. ma come di chi? Ma chi c’è al mondo che addebita agli altri i propri misfatti? Ma “Papi”, no?

bondi2

bondi11

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Malcostume italiota

Interni
La Cassazione agli assessori:
non fate assumere le vostre mogli

Gli assessori, e i politici locali, hanno l’obbligo di astenersi nelle votazioni nelle quali si decide l’assunzione di un loro famigliare, come nel caso delle mogli. Sentenza della Cassazione che intima l’obbligo di astenersi. Una decisione che farà discutere.

°°° Vedete come ci hanno ridotti? Nei paesi civili NON c’è bisogno di fare una sentenza così: semplicemente NON ESISTE un nepotismo così sfrenato e volgare.


C’E’ SEMPRE CHI TIRA LA CARRETTA PER GLI ALTRI…

benzina-cara

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Maria Novella Oppo

Minzolini che farà da grande?

Chissà che cosa vorrà fare Minzolini da grande. Attorno alla sua direzione del Tg1, c’era molta attesa. Sia da parte dei colleghi che vogliono vedere fino a che punto può arrivare, sia da parte dei politici che, nei decenni (ormai parliamo di secoli e di millenni), ha di volta in volta messi uno contro l’altro, pur di avere una soffiata da vendere come roba sua. E ora eccolo lì, il leader minimo dei retroscena carpiti al gabinetto, impegnato a dimostrare di saper fare quello che non sa fare. E lì dove un tempo c’era il Porto delle nebbie, sta fondando uno speculare tg delle nebbie, fumoso insieme di notizie non date, ma ampiamente commentate. Con gli odiosi pastoni di dichiarazioni (che ogni direttore ha promesso a suo tempo di abolire), diventati pastoni di allusioni e avvertimenti. Per ora, di questo tg si capiscono solo le intenzioni: fare muro contro tutto ciò che dispiace a coLui che solo può fare, di un Minzolini qualsiasi, un mostruoso connubio tra Bruno Vespa ed Emilio Fede.

FALLO!

pipi-muro

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter