Vaccini, approvato decreto sull’obbligo a scuola Asilo vietato, e dai 6 anni multe fino a 7.500 euro

Vaccinazioni a scuola, ecco cosa cambia per le famiglie

Senza vaccini vietata l’iscrizione a nidi e a materne (da 0 a 6 anni). Vaccini obbligatori anche alle elementari, ma la violazione in questo caso è punita con sanzioni. Entità delle multe: da 500 a 7500 euro. Sospesa potestà al genitore inadempiente

di MICHELE BOCCI

Vaccinazioni a scuola, ecco cosa cambia per le famiglie
LA GRAVITA’ della situazione, legata in particolare all’epidemia di morbillo in corso nel nostro Paese (numero record di oltre 2.200 casi da inizio anno), è stata sottolineata ancora ieri dalle autorità internazionali, con un nuovo richiamo inoltrato proprio a ministro della Salute Beatrice Lorenzin dall’Organizzazione mondiale della sanità. Troppi, i malati in Italia: tanto che insieme alla Romania al momento siamo responsabili del 48% dei casi in Europa. Da oggi i vaccini tornano a essere obbligatori nelle scuole italiane. I bambini da 0 a 6 anni non potranno essere iscritti nei nidi e nelle scuole dell’infanzia. Obbligatori anche i vaccini nelle scuole elementati: ma in questo caso la violazione della norma prevede sanzioni e non il divieto di iscriversi alla scuola dell’obbligo. Le misure del decreto entrano in vigore dal prossimo anno scolastico.

Nel dettaglio, salgono a 12 i vaccini obbligatori cui i bambini dovranno essere sottoposti. Si tratta dei vaccini contro polio, difterite, tetano, epatite b, pertosse, emofilo b, meningococco b e c, morbillo, rosolia, parotite e varicella, finora solo raccomandate. Dai 6 anni in poi, si prevede  che la scuola avrà l’obbligo di riferire alla Asl la mancata vaccinazione: la Asl a sua volta chiamerà la famiglia, e le darà qualche giorno per mettersi in regola. Se questo non avverrà scatteranno le sanzioni.

INFOGRAFICA Tutti i dati sulle vaccinazioni
.
Bambini da 0 a 6 anni
Dovranno fare i vaccini obbligatori, che sono diventati appunto 12. Polio, difterite, tetano, epatite b, pertosse, emofilo b si fanno a 3 mesi di vita. Morbillo, parotite, rosolia e varicella si fanno tra i 13 e i 15. I due anti meningococco in date intermedie tra le due. Chi non è in regola con il certificato vaccinale, non potrà essere iscritto dai genitori all’asilo nido e alla scuola materna.

Gentiloni: “Vaccini obbligatori. Sanzioni per i trasgressori”

http://www.repubblica.it/salute/prevenzione/2017/05/19/news/vaccinazioni_a_scuola_ecco_cosa_cambia_per_le_famiglie-165849685/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P2-S1.8-T1

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un Commento