Cosa resta di Berlusconi? Solo menzogne e devastazione.

Cosa resta di Berlusconi?
Solo menzogne e devastazione.

Molto abbiamo dimenticato, erano spot, appunto. Invece andrebbe ricordato quel che ha fatto il quarto governo Berlusconi proprio per capirne le ragioni. Il ghe pensi mi sui rifiuti di Napoli dal risultato imbarazzante.

Via i fannulloni dai posti pubblici ed entra il Trota. Via le prostitute dalle strade, ma avanti nei palazzi del potere. Sì al nucleare in Italia, appena prima della tragedia di Fukushima. Mai Alitalia in mani straniere, e si è visto come è andata. Ici kaput, le tasse saranno abbassate…

Un’inchiesta fatta di numeri e fonti tra le più accreditate. Un’inchiesta puntuale su un premier che vantava l’investitura diretta del popolo, a cui ha tolto il potere di scegliere chi eleggere. Le mille contraddizioni di un governo che ha saputo usare le leve mediatiche ma non si cura di quelle reali.
b.decollato

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un Commento