Le province sarde, le peggiori del mondo, sono morte ma spendono e spandono.

Travolte dalla crisi, dagli scandali, da presidenti cocainomani e condannati o inquisiti o in affidamento a centri specializzati… ma per loro, fautori della devastazione, NON E’ SUCCESSO NIENTE! Continuano a foraggiare i loro serventes, le loro zoccole inutili, i loro zerbini. Non vedo l’ora che arrivi maggio prossimo per non sentir più parlare di questa merda. Se non nella cronaca nera.

Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un commento