Ruby:”Da grande farò il poliziotto,” °°° Mi sa che farai la carcerata se continui a mentire così ai giudici.

Il poliziotto: «Il pm dei minori mi disse che la ragazza andava mandata in una comunità»

 

Karima El Mahroug, alias Ruby (Ansa)Karima El Mahroug, alias Ruby (Ansa)
MILANO – Udienza «hot» lunedì mattina per il processo in cui Silvio Berlusconi è accusato di concussione e prostituzione minorile. Ad essere ascoltato come testimone è stato l’agente di polizia Ermes Cafaro, che arrestò per furto, la sera del 27 maggio 2010, l’allora minorenne marocchina Karima El Mahroug. Certo all’epoca l’agente non poteva immaginare che quella ragazza, poi divenuta celebre col nomignolo di Ruby, avrebbe scatenato uno scandalo politico di rilevanza mondiale per il suo legame con l’allora premier Silvio Berlusconi, e che l’espressione «bunga bunga» sarebbe finita su tutti i giornali del pianeta. Lei in realtà lo disse subito all’agente: «Mi disse che ci avrebbe pensato “Silvio” a farle avere i documenti». La ragazza avrebbe inoltre parlato della festa di San Valentino ad Arcore dove le donne «si spogliavano», di avances sessuali fattele da «Silvio» e di una busta con 15 mila euro avuta in regalo da lui dopo la serata.
Condividi
  • Facebook
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • YahooMyWeb
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un Commento